Sicilia: e-commerce e nuovi modi di fare impresa

Redazione

Italia

Sicilia: e-commerce e nuovi modi di fare impresa

Sicilia: e-commerce e nuovi modi di fare impresa
30 Agosto 2018 - 13:20

Continua a crescere l’e-commerce in Sicilia. Nel 2017 ben 121 venditori italiani hanno fatturato almeno un milione di dollari su eBay.it e quasi la metà di essi (il 48%) arriva dalle Regioni del Sud. È quanto emerge dall’ultimo report di eBay volto a indagare la distribuzione dei venditori milionari sul territorio nazionale. Uno scenario incoraggiante che dimostra come il commercio in rete possa essere una leva importante per digitalizzare le imprese e creare innovazione in contesti in cui l’imprenditorialità tradizionale sconta storici ritardi.

Le regioni del Sud Italia sono quelle che ospitano quasi la metà di tutti i milionari su eBay.it (48%), seguite dal Nord (28%) e dal Centro (24%). Più nello specifico, la maggior concentrazione è stata registrata in Campania (il 25%) con la Lombardia a occupare la piazza d’onore (il 17%) e la Sicilia a completare il podio (10%).

L’ennesima dimostrazione, come si legge dal report di eBay, che il meridione “è sempre di più un laboratorio in cui si sperimentano, con successo, nuovi modi di fare impresa”.

Dati che danno una ulteriore conferma di come l’e-commerce sia ormai una realtà anche nel nostro Paese e nel mezzogiorno in particolare. Le imprese del sud e siciliane hanno trovato una sponda importante per creare forme di business innovative sia nel miglioramento della cultura informatica della popolazione che nel numero crescente di innovazioni a disposizione di chi decide di tentare la strada del commercio sul web.

In questi ultimi anni sono stati fatti enormi passi avanti nella logistica, nel mondo dei software e-commerce, dove programmi come Prestashop e WooCommerce permettono di creare negozi virtuali in pochi passaggi e senza competenze informatiche avanzate, e soprattutto, nell’integrazione tra essi e le piattaforme di gestione delle spedizioni. Un importante esempio in questo senso arriva da strumenti come Packlink Pro.

Per chi decide di vendere i propri prodotti sui marketplace (moltissimi come visto in precedenza) è possibile organizzare le spedizioni e-commerce grazie a Packlink PRO, piattaforma gestionale logistica integrabile con eBay e con i negozi online aziendali. Uno strumento che permette di sincronizzare punto vendita online e vetrina marketplace gestendo le spedizioni da un unico pannello.

Strumenti innovativi e spirito di iniziativa come ricette per creare impresa fuori dai canali tradizionali e dai centri più conosciuti. Quella ricetta che hanno ben compreso i primi “visionari” che fin dal 1996 hanno deciso di scommettere sull’e-commerce vendendo i propri prodotti su eBay. Due di loro arrivano proprio dalla Sicilia.

Nell’ormai lontano 1995, Pierre Omidyar inizia a progettare l’infrastruttura di eBay. Meno di un anno dopo, il giovane messinese Pietro Muscarà inaugura la sua attività online Piero Collectibles proprio sulla nuova piattaforma. Il resto è storia recente. Dal primo gadget venduto a un cliente olandese a oggi il siciliano ne ha fatta di strada, vende ancora sul web e sottolinea come, sia la crescita enorme del bacino di utenza che l’incremento delle tutele per venditori e consumatori abbia determinato il successo di questo modo di fare economia.

Sempre dalla Sicilia arriva anche Antonino Lena, imprenditore originario di Patti (in provincia di Messina), che nel 2000 ha deciso di aprire una nuova vetrina online per affiancare le vendite del suo negozio specializzato in prodotti per l’ufficio ed elettronica. Una scelta che ha pagato e che continua a farlo anche oggi alla luce dell’evoluzione della rete e delle sue infrastrutture. Ma che è redditizia soprattutto grazie al miglioramento della cultura di chi decide di comprare online e che è sempre più informato e consapevole delle proprie specifiche necessità.

Buone notizie per la Regione arrivano anche dall’altro lato della Luna, quello di Amazon. La Sicilia è infatti sbarcata sulla vetrina di Amazon grazie alla nuova sezione regionale inaugurata sul celebre marketplace. L’Isola è diventata recentemente l’ottava regione italiana a ritagliarsi una propria vetrina nel negozio “Made in Italy” (presente anche sulle sezioni tedesca, francese, spagnola e britannica del sito) lanciato nel 2015, offrendo ai clienti Amazon una selezione di duemila prodotti tipici che vanno dal vino al cioccolato fino ad arrivare alle ceramiche tipiche e ai gioielli.

Una grandissima opportunità per gli imprenditori siciliani. Basti pensare che la sezione delle eccellenze del nostro Paese su Amazon ha registrato una crescita del 300% ogni anno. Più di 72mila prodotti tipici italiani realizzati da oltre 700 artigiani locali e piccole imprese sono già a disposizione dei 300 milioni di utenti che hanno un account attivo e comprano regolarmente sul marketplace. Utenti che dallo scorso maggio possono scegliere anche le eccellenze e le merci tradizionali tipiche della Sicilia.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it