Eccellenza A. Geraci spento, passa il Castellammare. Castelbuono umiliato dal Mazara

Redazione

Sport

Eccellenza A. Geraci spento, passa il Castellammare. Castelbuono umiliato dal Mazara

Eccellenza A. Geraci spento, passa il Castellammare. Castelbuono umiliato dal Mazara
23 Settembre 2018 - 19:55

Geraci – Castellammare 0-2

Marcatori: PT 14’ Maltese; ST 37’ Di Bartolo

Geraci: Dolenti, Arena, Terzo (6’ ST Azzara) (37’ Montalto), Palazzo, Prestigiacomo (36’ ST Di Simone), Martorana, Lo Bianco (6’ ST La Bianca), Marsala (31’ Akram), Serio, Corso, Scilluffo. A disp.: Chiaramonte, Marciante, Pignatone, Raimondi. All.: Bognanni

Castellammare: Adragna, Lentini (35’ ST Scalia), D’Angelo, Pizzolato, Trampolino, Barone, Mione F., Di Bartolo G., Maltese (96’ Alderuccio), Cardinale, Messina (23’ ST Giordano). A disp.: Costantino, Di Bartolo A., Gerbino, Giordano, Valenti, Norfo, Roccaforte. All.: Mione G.

Arbitro: Buzzone di Enna

Note: espulso Serio

Un Geraci svogliato va incontro alla prima sconfitta del campionato nel derby fra matricole contro il Castellammare. La vittoria dei trapanesi non è dipesa tanto dalla qualità di gioco espressa quanto dal cinismo e dalla concentrazione mostrata dall’inizio alla fine della partita. Iniziano meglio gli ospiti ma al 10′ è il Geraci ad avere l’occasione più ghiotta con Palazzo che su punizione colpisce la traversa. Al 12′ la prima vera palla gol degli ospiti: D’Angelo mette in mezzo per Lentini ma il suo tiro è centrale, Dolenti para senza difficoltà. Passano appena due minuti e il Castellammare va in vantaggio con Maltese che da posizione defilata, raccoglie l’assist di Messina e di prima intenzione, con un potente diagonale, batte Dolenti. Il Geraci piuttosto che reagire appare stordito. A centrocampo Cardinale detta legge ed al 34’ gli ospiti sfiorano il raddoppio prima con Lentini e subito dopo con Maltese ma Dolenti è bravo a neutralizzare i due tentativi. Nel secondo tempo i ragazzi di mister Mione rallentano i ritmi e cercano di addormentare la partita. Il compito sembra riuscire bene a Di Bartolo e compagni ma dopo il 20’ il Geraci si sveglia e comincia e mettere in difficoltà la retroguardia ospite con i tre davanti. Serio, Azzara e Scilluffo nel giro di dieci minuti confezionano tre nitide palle gol ma nel momento migliore per il Geraci è il Castellammare a raddoppiare. Corre il 37’ della ripresa quando Cardinale su punizione coglie il palo, la palla torna in gioco e Di Bartolo è più lesto di tutti ad intervenire spingendola in rete. I ragazzi di Bognanni ora tentano il tutto per tutto: al 40′ Serio mette Azzara a tu per tu con portiere ospite, ma l’attaccante geracese sbaglia il controllo. Al 44′ Serio in area si libera e tira in porta ma la palla viene fermata da Mione. L’ultima occasione capita sui piedi di Scilluffo che in pieno recupero sfiora la traversa. La giornata no del Geraci termina con l’espulsione al 49’ di Serio per fallo da dietro su Giordano. “Abbiamo sbagliato approccio –afferma mister Bognanni, visibilmente deluso – il Castellammare ha trovato un eurogol al 14’ del primo tempo. Noi abbiamo lottato, specie nel secondo tempo. Poi, su una nostra disattenzione difensiva, loro hanno raddoppiato complicando ulteriormente la situazione. Non eravamo campioni prima e non siamo brocchi adesso. Il nostro obiettivo era e rimane la salvezza. Se fino adesso abbiamo dato il cento per cento vuol dire che non basta. Dobbiamo dare di più”. “Abbiamo vinto contro una grande squadra – afferma mister Mione – consapevoli della forza del nostro avversario non siamo venuti con la pretesa di vincere la partita ma dopo il vantaggio ci siamo resi conto di poter portare a casa il risultato. Siamo stati bravi a concedere pochissimo ai nostri avversari. Nella seconda parte del secondo tempo abbiamo sofferto un po’ di più ma posso dire che è una vittoria ampiamente meritata”.

 

Mazara – Castelbuono 6-0

Marcatori: PT 10′ Caronia,36′ e 43′ Messina. ST 1′ Messina, 7′ Lamia, 14’ Concialdi

Mazara: Ceesay, Giacalone, Curseri, Urruty, Cipolla, Accardo, Caronia, Lamia, Messina, Concialdi, Settecase. In panchina: Basirico’, Baiata, Bilello, Salvo, Virgilio, Vara, Rizzo, Nocera, Rosella. All. Pietro Tarantino

Castelbuono: Cascione, Giovenco, Calvaruso, Duro, Viscuso, Acquaviva, Chiappara, Iuculano, Carioto, Cefali, Blandina. In panchina: Tinnirello, Di Giovanni, Agusta, Sciarabba, Rome’, Di Franco, Saluto, Priolo, Lauricella. All. Filippo Chinnici

Arbitro: Umberto Spedale di Palermo

Il Mazara gioca a tennis con il Castelbuono. I canarini vanno subito in vantaggio con Caronia che al 10′ dal limite dell’ara gonfia la rete. Reagisce il Castelbuono prima al 15′ con Iuculano ma Ceesay in tuffo devia in angolo, poi al 21′ con Carioto, che imbeccato da Iuculano di testa sfiora la traversa. La reazione dei madoniti finisce qua. Il Mazara si risveglia ed al 29′ sfiora il gol: Cascione respinge un pericoloso tiro di Caronia. Al 36′ arriva il raddoppio firmato da Messina che sette minuti dopo si ripete con un bel colpo di testa che vale il tris per i ragazzi di mister Tarantino. Al rientro dagli spogliatoi il Mazara cala subito il poker, a segnare è ancora una volta Messina. Al 7′ è Concialdi a servire a Lamia la palla del 5-0. Sarò lo stesso Concialdi, pochi minuti dopo, a segnare il gol del definitivo 6-0.

 

Mussomeli – Caccamo 3-1

Perde anche il Caccamo in trasferta contro il Mussomeli. I ragazzi di mister Guida passano in vantaggio sul finire del primo tempo con Murò ma nella ripresa i giallorossi proprio non riescono a gestire il risultato. Al 10′ del secondo tempo pareggia Messina. Poi al 31′ Sciacca ed al 41′ Zarcone ribaltano il risultato, costringendo il Caccamo a rimanere ultimo in classifica, ancora a quota 0 punti.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it