Pari opportunità, legalità, ambiente: venti progetti dedicati alle scuole madonite

Redazione

Cronaca

Pari opportunità, legalità, ambiente: venti progetti dedicati alle scuole madonite

Pari opportunità, legalità, ambiente: venti progetti dedicati alle scuole madonite
06 Ottobre 2018 - 16:39

Il Gal Isc Madonie e l’Unione dei comuni Madonie hanno promosso la partecipazione delle scuole madonite al Bando del Dipartimento regionale dell’istruzione e della formazione professionale, che riguarda gli interventi in favore delle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, anche universitarie e dell’Alta Formazione Artistica e Musicale. Le iniziative mirano ad orientare i giovani ad una cultura che favorisca lo sviluppo della legalità, della parità di genere e dei corretti stili di vita, nonché il rispetto dell’ambiente ed il superamento di ogni forma di illegalità, discriminazione e violenza.

Venti i progetti presentati sulle seguenti tematiche: Corretti stili di vita ed educazione ambientale, in partenariato con l’Istituto per la valorizzazione della dieta mediterranea Idimed; Pari opportunità / violenza di genere, in partenariato con la Croce Rossa Italiana; Percorsi di legalità e lotta alla mafia e alla criminalità organizzata, in partenariato con l’Associazione culturale Isonomia.

Le scuole che hanno aderito all’iniziativa sono state quelle di Caccamo, Caltavuturo, Castelbuono, Gangi, Petralia Soprana, Petralia Sottana, Pollina, San Mauro Castelverde e Valledolmo. Si attende adesso l’esito della valutazione da parte dell’Assessorato regionale dell’Istruzione, per dare avvio alle attività, che si svolgeranno nell’anno scolastico in corso. Le iniziative prevedono la partecipazione attiva degli studenti, delle famiglie e dei docenti, in attività di tipo laboratoriali, teatrali ed escursionistiche. “Un primo risultato raggiunto – ha detto il Presidente del Gal Santo Inguaggiato – è stato comunque il pieno coinvolgimento del territorio, attraverso le sue diverse agenzie educative ed istituzionali, intorno a temi di grande importanza per lo sviluppo ed il consolidamento di un clima sociale inclusivo e di responsabilità educativa nei confronti delle nuove generazioni”.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it