Viaggio nel MAV di Bompietro, il museo archeologico che guarda al futuro

Redazione

Cronaca

Viaggio nel MAV di Bompietro, il museo archeologico che guarda al futuro

Viaggio nel MAV di Bompietro, il museo archeologico che guarda al futuro
10 Ottobre 2018 - 10:48

Sta piano piano diventando una tappa obbligata per i tanti turisti che visitano le Madonie. E’ il MAV di Bompietro, il museo archeologico virtuale nato dalla “pazza idea” di Emanuele Di Giampaolo e Pier Calogero D’Anna che, circa 8 anni fa hanno deciso di scommettere sulla realizzazione di un centro culturale capace di riqualificare e promuovere il patrimonio del passato con gli strumenti avveniristici del presente, ed in parte anche del futuro.

Così nasce l’idea di creare una museologica con sistemi completamente innovativi, puntando forte sulla tecnologia per mettere l’archeologia alla portata di tutti. I tempi sono stati lunghi “non è facile – afferma l’archeologo Emanuele Di Giampaolo – creare 700 mq di museo con 40 istallazione. Ricostruire virtualmente il panorama ed il patrimonio archeologico madonita. Ma alla fine ce l’abbiamo fatta”.

Il MAV è diviso in due piani ed è dotato delle più moderne strumentazioni tecnologiche per immergersi con stupore in una straordinaria esperienza multimediale: vetri olografici, occhiali in realtà virtuale, proiettori interattivi che premettono con lo spostamento del corpo umano di far emergere reperti archeologico.

Il MAV è dotato anche di un ampio salone, ideale per l’organizzazione di convegni e congressi mentre la nuova scommessa è la realizzazione di un Cinema in 4D per “teletrasportare” i turisti proprio dentro l’antica storia delle Madonie.

Foto copertina di Igor Petix

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it