Treni, i disagi per i pendolari a Lascari. Trenitalia: “Incontro a breve con la Regione”

Redazione

Cronaca

Treni, i disagi per i pendolari a Lascari. Trenitalia: “Incontro a breve con la Regione”

Treni, i disagi per i pendolari a Lascari. Trenitalia: “Incontro a breve con la Regione”
11 Novembre 2018 - 11:10

Arriva dopo il nostro articolo pubblicato qualche giorno fa, la replica di Trenitalia alla richiesta dei pendolari di istituire la fermata Lascari per il treno Messina-Palermo numero 3771. Trenitalia ha fatto sapere che la decisione di far fermare un treno piuttoto che un altro, deve essere presa di concerto con la Regione siciliana che è proprietaria del servizio e che lo ha affidato a Trenitalia stesso. “Nessun cambiamento di orari e di fermate può esere fatto da Trenitalia senza il benestare della Regione siciliana”, dicono da Trenitalia. Che però assicura: “Faremo un incontro e proporremo una soluzione per questa specifica vicenda – dicono – ma non riusciremo a cambiare in tempo per l’entrata in vigore dell’orario invernale. Ci proveremo per il prossimo orario estivo”.

I pendolari di Lascari e Gratteri raccontavano, nella loro lettera inviata alla nostra redazione che ogni giorno sono costretti a raggiungere Campofelice in automobile per prendere il treno, con tempi e costi maggiori, quando hanno a  disposizione una nuova fermata ferroviaria a poca distanza. Il treno che farebbe comodo a queste persone è il numero 3771 Messina-Palermo, che arriva nel capoluogo siciliano alle 8 e che potrebbe servire parecchi studenti e lavoratori, non ferma a Lascari. Una decisione anomala specialmente perchè questo treno effettua fermate nelle stazioni di Pollina, Castelbuono, Cefalù, Campofelice, praticamente tutte tranne Lascari, non permettendo così di raggiungere Palermo e quindi di arrivare in orario a scuola, ai poli universitari, a lavoro e in alcuni casi di raggiungere i poli sanitari per ricevere le cure necessarie alla salute.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it