Castelbuono, il “Classico” per affrontare i nostri giorni: serie d’incontri a cura della Biblioteca comunale

Redazione

Eventi

Castelbuono, il “Classico” per affrontare i nostri giorni: serie d’incontri a cura della Biblioteca comunale

Castelbuono, il “Classico” per affrontare i nostri giorni: serie d’incontri a cura della Biblioteca comunale
30 Gennaio 2019 - 18:08

“Avvertiamo con forza l’esigenza di tornare ai classici, alla cultura classica, convinti come siamo che moltissime, se non tutte le risposte alle domande che affliggono l’uomo contemporaneo si trovano nelle opere, nel pensiero, nell’arte, nella storia, nella letteratura, nell’intera produzione culturale che l’Antichità ci ha trasmesso”.

Con queste parole il Consiglio della Biblioteca Comunale di Castelbuono ha annunciato una serie di incontri dedicata al “Classico” patrocinati dal Comune e che si terranno presso la Sala conferenze del Museo Naturalistico Minà-Palumbo di Castelbuono.

“I classici – continuano dal Consiglio – sconfiggono il tempo e durano nel tempo, immortali e inattaccabili perché hanno dentro di sé qualità segrete che li rendono decifrabili ed efficaci anche a distanza di secoli o addirittura millenni. Essi, come dice Calvino, “sono l’alfabeto formativo della nostra dotazione di umanità” e, per questo, conviene che a leggere i classici s’incominci fin da piccoli”.

Il primo appuntamento sabato 2 febbraio 2019 alle 17, con Bernardo Puleio che tratterà il seguente tema: “La classicità: un paradigma per affrontare la contemporaneità”. Bernardo Puleio, ordinario di lettere nei licei, si è occupato di studi classici (Democrazia e tragedia, Palermo Nuova Ipsa 2004), Dante (Per una interpretazione laica dell’Ulisse dantesco, I quaderni della ricerca 27 Loescher , Torino 2015); letteratura siciliana (I sentieri di Sciascia, Palermo, Kalòs 2003). Con Vito Lo Scrudato e Mario Pintacuda ha pubblicato SicilItalia ,Palermo Vittorietti, 2018).

Secondo incontro sabato 23 febbraio 2019 alle 17, con Mariella Rinaudo dal titolo: “Noi e i greci, interrogare l’antichità per far fronte all’attuale “Anoressia del pensiero”. Sabato 23 marzo 2019 alle 17 terzo appuntamento con Gaetano De Bernardis: “L’Eneide fra trdizione culturale e propaganda politica”. Ultimo appuntamento sabato 27 aprile 2019 sempre alle 17 con Pippo Lo Manto: “Dalla selva oscura al dilettoso monte” – Il viaggio di Dante verso la felicità.

classico-2-febbraio-bassa-1

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it