Le strade disastrate delle Madonie, gli studenti scrivono a Musumeci: “Non ci abbandoni”

Redazione

Cronaca

Le strade disastrate delle Madonie, gli studenti scrivono a Musumeci: “Non ci abbandoni”

Le strade disastrate delle Madonie, gli studenti scrivono a Musumeci: “Non ci abbandoni”
03 Marzo 2019 - 11:46

“Caro Presidente,
siamo gli alunni delle classi IV e V della scuola Primaria “Mazzola” di Polizzi Generosa”.

Inizia così una lettera che un gruppo di studenti della scuola Mazzola di Polizzi Generosa ha inviato al presidente della regione siciliana Nello Musumeci per puntare l’attenzione sulla viabilità di queste zone madonite: “Tutti noi cittadini viviamo disagi notevoli a causa della chiusura, che risale al lontano 2006, della strada provinciale 119 che collega Polizzi Generosa a Piano Battaglia e di quella, a intervalli frequenti, della strada statale 643 che collega Polizzi Generosa a Scillato e quindi all’asse autostradale – scrivono i bambini – Come lei ben sa, la strada provinciale 119 per noi polizzani è importantissima sia per il turismo invernale che estivo. La chiusura, quindi, impedisce ai turisti di conoscere il patrimonio artistico, culturale ed enogastronomico di Polizzi e le bellezze naturalistiche del territorio circostante che si trovano a Piano Noce, a Vallone Madonna degli Angeli a Piano Cervi, alla Quacella”.

Per gli studenti, questa situazione “influisce sull’ economia del nostro paese, già gravemente in crisi – scrivono i ragazzi – Riguardo la strada statale 643 tutti gli inverni si ripete la stessa situazione: a causa delle piogge abbondanti, dalla montagna su cui sorge Polizzi si staccano grosse quantità di detriti che rompono la rete protettiva e si riversano sulla strada impedendo alle macchine di transitare. In questi casi siamo costretti a percorrere scorciatoie pericolose.
Noi saremo i futuri cittadini di questo paese, o meglio “Città” come la sua ricca e antica storia ci insegna, e non le chiediamo molto. Vorremmo soltanto che lei intervenisse per migliorare la qualità delle nostre strade sia per garantire la nostra sicurezza sia per valorizzare le ricchezze ambientali attirando numerosi turisti”.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it