Un tappeto di fiori: l’Infiorata Termitana festeggia dieci anni

Redazione

Cronaca - "La Sicilia" è il tema scelto

Un tappeto di fiori: l’Infiorata Termitana festeggia dieci anni
Numerosi gli altri eventi nel programma di questa edizione che prenderà l’avvio il 24 aprile e terminerà il 12 maggio 2019.

Un tappeto di fiori: l’Infiorata Termitana festeggia dieci anni

03 Aprile 2019 - 15:21

Tutto è pronto per X edizione dell’Infiorata Termitana – che sarà presentata ufficialmente mercoledì 10 aprile alle ore 16,30 presso la Chiesa Santa Caterina D’Alessandria a Termini Imerese – un evento imperdibile che impreziosisce il panorama siciliano e che quest’anno rende omaggio proprio alla millenaria cultura dell’Isola. Ricca la successione delle manifestazioni in scaletta che avranno come punto focale la Festa dell’Infiorata domenica 5 maggio con l’apertura del corso infiorato ed il passaggio processionale del Santissimo Crocifisso.

Numerosi gli altri eventi nel programma di questa edizione – avente per titolo e tema “La Sicilia” – che prenderà l’avvio il 24 aprile e terminerà il 12 maggio 2019, tra i quali il Corteo storico per le vie cittadine, la Fiera dell’Infiorata, l’immancabile “Tavulata ri San Giuseppi” accompagnata dalla prima edizione “Palio dell’Amicizia culinario”, la quarta edizione de “Ponte San Leonardo in Festa” con il Primo Festival degli Aquiloni, la Festa della Madonna delle Grazie, la Sagra della Pasta, le apertura straordinarie e le visite guidate del centro storico, le rassegne e gli spettacoli itineranti messi in campo dalle varie anime (gruppi e comitati) che sono l’ossatura portante e vincente di una delle infiorate più importanti dell’Isola.

“Quest’anno festeggiamo il decennale della manifestazione puntando sulla secolare cultura siciliana – afferma Salvatore Chierchiaro, coordinatore dei Maestri Infioratori di Termini Imerese – pur ricordando la recente scomparsa di Sebastiano Tusa, una figura monumentale nel panorama culturale regionale e internazionale. È una festa capace di esprimere partecipazione e orgoglio, il cui nucleo fondamentale e motore propulsivo sono le associazioni laicali e religiose della città di Termini Imerese. Restiamo fiduciosi nel ripetere il successo della scorsa edizione che ha visto la presenza di migliaia di visitatori da ogni parte della Sicilia e non solo. È un fatto non scontato per una manifestazione gratuita e autofinanziata”.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it