Internship camp summer, il progetto che avvicina le aziende siciliane alle università straniere

Redazione

Cronaca - A Balestrate

Internship camp summer, il progetto che avvicina le aziende siciliane alle università straniere
Gli obiettivi del progetto: creare interazione tra la Sicilia e l’Europa, tra le aziende dell’Isola e gli studenti di scuole e università straniere, impegnati in stage stagionali in aziende presenti nella Sicilia occidentale

Internship camp summer, il progetto che avvicina le aziende siciliane alle università straniere

07 Maggio 2019 - 11:35

Promozione e sviluppo del territorio e internazionalizzazione delle imprese per «esportare la Sicilia, restando in Sicilia». È con questi presupposti che sono state illustrate le finalità dell’Internship camp Summer 2019, nell’ambito di un incontro dal tema “Promozione, sviluppo del territorio e internazionalizzazione delle imprese attraverso gli Internship Camp by STSicily: Kick off Day Internship Camp III Edizione”, che si è svolto presso l’aula multimediale dell’ex mattatoio di via del Mare a Balestrate. Presenti l’assessore alle Attività produttive del Comune di Balestrate Salvatore Ferrara, l’assessore Stefano Alessandra, in delegazione dell’amministrazione comunale di Alcamo In rappresentanza dell’Università degli Studi di Palermo è intervenuto il prof. Stefano De Cantis del Dipartimento di Scienze economiche aziendali e statistiche. Per le imprese e le associazioni coinvolte, è intervenuto Massimo Plescia, ingegnere e presidente per la Aidp Sicilia (Associazione italiana per la direzione del personale). Le associazioni del territorio sono state rappresentate da Rosaria Petruso, presidente dell’Associazione turistica Balestrate. Infine, Vincenza Mione dirigente scolastico dell’ITET “G. Caruso” di Alcamo.

La manifestazione, moderata dal giornalista Salvatore Ferro, si è svolta in lingua inglese, a beneficio degli studenti e dei docenti stranieri presenti.

Gli obiettivi del progetto. Creare interazione tra la Sicilia e l’Europa, tra le aziende dell’Isola e gli studenti di scuole e università straniere, impegnati in stage stagionali in aziende presenti nella Sicilia occidentale. Il risultato? Una crescita dei marchi in termini internazionali, la creazione di nuovi canali commerciali, la promozione del territorio nelle sue potenzialità turistiche e culturali. Un modello, che in sintesi, dal Golfo di Castellammare è esportabile in tutta la regione.

Piero Tuzzo, director business development STSicily group, consociata a Confindustria, è entrato nel merito: «Grazie alle partnership e alle sinergie con le aziende del territorio, con Sicindustria, con l’Università degli Studi di Palermo, il dipartimento di Ingegneria gestionale da cui provengo, continuiamo a portare avanti la nostra grande visione, ovvero la promozione e lo sviluppo del territorio e delle nostre eccellenze all’estero, pur restando in Sicilia. Vogliamo che la nostra terra torni ad assumere un ruolo centrale, dominante e di fulcro e che gli studenti provenienti dall’estero siano per l’Isola la leva e la catapulta. Vogliamo creare lavoro e connessione tra popoli e tra aziende».

Complessivamente sono 60 gli studenti ammessi, a fronte di 300 richieste di stage, provenienti dalle più prestigiose università europee e “business school”, tutti di nazionalità diverse. Ci sono francesi, cinesi, russi, tedeschi, indiani.
Sono 15 le aziende partner dell’iniziativa, imprese che, tra le altre, operano nell’ambito della consulenza, della produzione agro-vinicola, dell’associazionismo, del turismo, dell’immobiliare, del design, della formazione e startup. Hanno aderito a Internship camp, nelle edizioni winter e summer, AssociazioneTuristica, ABC Strategie, Adragna Pet food, Centro studi Formazione, Case del Golfo, Remax Investment, Hotel Marina Holiday, Immobiliare Curcurù, Homiday.it, Puleo wine manufacturing, Coolumbus, MyOp, Marina di Balestrate (gestione Porto), EmmaBride.it, STSicily.it.

Tra le scuole e le università che hanno già aderito all’iniziativa: Skema Business School, Sup De Vente, Lycée Alfred Mézières, Aix Marseille, Lycée Monfort, ISCT Toulouse, La Pleiade, High school Europe Schuman, Lycée A. Schweitzer, La Providence, Lycée Notre Dame de Boulogne, Lycée Notre Dame Du Grand Camp, Lycée Perrier, Lycée Édouard Gand.
E sono in fase di definizione gli accordi con altre scuole e università di Mosca, della Cina, della Germania, della Svezia e della Spagna.

Il brand Internship camp è diventato un brevetto registrato, la metodologia di lavoro sviluppata è alla base del successo dell’iniziativa che ha visto incrementare in maniera notevole le richieste di partecipazione da parte degli studenti e delle aziende.
Si è partiti da 4 studenti e un’azienda partner nel 2016, 16 studenti e 5 aziende nel 2017, 31 studenti e 9 aziende nel 2018, 60 studenti (75 se si considera l’Internship camp winter, da poco concluso) e 15 aziende nel 2019.

«Le richieste sono in crescita – ha spiegato Piero Tuzzo – contiamo di arrivare a 200 studenti e 60 aziende entro un anno, 600 studenti entro i prossimi quattro anni».

Sarà determinante anche il ruolo della politica. A tale proposito, il sindaco di Balestrate Vito Rizzo ha precisato: «La sinergia fra le imprese, in particolar modo legate al turismo, le agenzie educative e le istituzioni è fondamentale per la crescita del territorio. Occorre far dialogare questi “mondi”, poiché è necessità comune creare strategie e percorsi condivisi. Dobbiamo fornire servizi sempre più efficienti, se vogliamo essere competitivi sul mercato, e iniziative di internazionalizzazione e di apertura mentale come quella portata avanti da Internship Camp sono da sostenere al 100%. Balestrate e l’intero comprensorio sostengono e continueranno a sostenere sempre di più progetti ambiziosi come questo».

STSicily, stsicily.it, è stata inoltre selezionata su Linkedin, tra oltre 64 mila follower, dall’influencer Natalia Wiechowski per partecipare a un evento in Spagna, il Digital Enterprise Show, che si svolgerà a fine maggio a Madrid.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it