Turismo, traffico in crescita per l’aeroporto di Catania

Redazione

Cronaca - Turismo

Turismo, traffico in crescita per l’aeroporto di Catania
I dati messi a disposizione dalla Sac

Turismo, traffico in crescita per l’aeroporto di Catania

07 Maggio 2019 - 15:24

Per il periodo pasquale, il traffico dell’aeroporto di Catania è in crescita: i dati messi a disposizione dalla Sac, che riguardano l’arco di tempo compreso tra il 18 aprile e il 24, parlano di un rialzo di quasi il 13%. Insomma, un incremento in doppia cifra per lo scalo etneo in occasione della settimana di Pasqua, che con tutta probabilità si avvantaggia anche della vicinanza del 25 aprile che, con il 1° maggio, dà vita a un maxi ponte di quasi due settimane. Per quel che concerne i 7 giorni che vanno dal 18 al 24 aprile, in tutto tra arrivi e partenze si calcolano più di 220mila passeggeri in transito.

I numeri nel dettaglio

Scendendo nello specifico, si parla di quasi 134 mila passeggeri in partenza o in arrivo per destinazioni nazionali, che confrontati con i quasi 124mila passeggeri dello scorso anno mettono in evidenza un rialzo superiore all’8%. I passeggeri in partenza o in arrivo per destinazioni internazionali, invece, sono oltre 86mila, vale a dire il 21% in più rispetto ai quasi 72mila del 2018. L’aumento dei passeggeri in arrivo da Paesi extra UE è addirittura superiore al 100%: ciò sottolinea come l’aeroporto di Catania stia conquistando, con il trascorrere del tempo, un appeal sempre più forte, anche per l’interesse verso la Sicilia.

I giorni di traffico più intenso

Come era facile prevedere, il sabato e la domenica di Pasqua sono stati i giorni che hanno fatto segnare il traffico più intenso: tra il 20 e il 21 aprile si sono concentrati 35 mila passeggeri in transito. Per quanto riguarda le destinazioni, tra il 18 e il 24 sono state programmate 7 partenze per Basilea, Istanbul e Zurigo, ma anche 22 partenze per Londra, 26 per Malta, 13 per Berlino e Francoforte, 18 per Parigi, 9 per Ginevra, 14 per Monaco, Amsterdam e Vienna e 8 per Bucarest e Duesseldorf.

Il ponte dopo Pasqua

Prendendo in esame la settimana successiva, e cioè il periodo che va dal 25 aprile al 2 maggio, il volato cresce di quasi il 9%. Le destinazioni nazionali fanno registrare un incremento di oltre il 6% nel confronto con il 2018, mentre ancora più importante è la crescita per il comparto internazionale, che sfiora il 13%.

Dove parcheggiare all’aeroporto di Catania

Con flussi turistici così consistenti, il problema del parcheggio aeroporto Catania non è da sottovalutare, non solo per la difficoltà di trovare un’area di sosta libera, ma anche per i costi dei parcheggi ufficiali. Una soluzione alternativa può essere individuata nel servizio che viene offerto da Parkos.it, il sito che mette a disposizione un sistema di confronto dei parcheggi che si trovano in prossimità dello scalo dedicato a Vincenzo Bellini. I prezzi più vantaggiosi si abbinano ad alti standard di qualità e di sicurezza, ma anche a un ventaglio di opportunità molto ampio che include, per esempio, il servizio di navetta gratuito.

Come funziona Parkos

Chi utilizza Parkos può contare su tutte le informazioni di cui ha bisogno per trovare il parcheggio più in linea con le proprie esigenze: possono essere confrontati non solo i prezzi, ma anche le diverse opzioni di parking, le varie recensioni lasciate dai viaggiatori e le distanze rispetto al terminal. Gli utenti hanno la possibilità di scegliere se utilizzare un parking coperto o se preferirne uno scoperto; inoltre, al di là del transfer in bus navetta è disponibile anche il car valet, utile per ottimizzare i tempi e beneficiare del massimo del comfort. Il posto auto che si intende prenotare può essere pagato al momento o in anticipo, nel corso della procedura online: vale la pena di ricordare che, molto spesso, più si prenota in anticipo e più bassi sono i prezzi di cui si può usufruire. Ovviamente, al momento della prenotazione il prezzo rimarrà bloccato.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it