Cephaledium, il presidente contro il comune: “Promesse non mantenute. Mi dimetto”

Redazione

Sport - Calcio, promozione

Cephaledium, il presidente contro il comune: “Promesse non mantenute. Mi dimetto”
òa questione riguarda il Santa Barbara

Cephaledium, il presidente contro il comune: “Promesse non mantenute. Mi dimetto”

04 Agosto 2019 - 17:34

Una decisione “forte” e un po’ provocatoria di Giuseppe Barranco, presidente della Cephaledium Calcio, che milita nel girone B di promozione. Stamattina, nel corso di una diretta facebook, il numero 1 dei giallo-neri ha annunciato le proprie dimissioni dal ruolo di presidente, pur congelando la sua decisione fino al 30 novembre prossimo.

Il tutto nasce dalla mancanza di certezze sulla struttura del Santa Barbara che, ad oggi, rimane ancora il più grande punto interrogativo della prossima stagione. Sembrerebbe che dei 150.000 euro promessi dal Comune a fine campionato, solo 3.000 sono stati spesi. Il presidente rimane comunque fiducioso e crede ancora nell’amministrazione comunale, affidandosi al Santissimo Salvatore per quello che succederà nei prossimi giorni.

Per quanto riguarda la prima partita ufficiale della stagione, la società sta comunque sondando il terreno con le strutture adiacenti alla città normanna così che i tifosi possano comunque sostenere la squadra anche in questi momenti di difficoltà.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it