Cronoscalata Termini-Caccamo, sette i piloti di casa. Ecco cosa ci hanno detto

Giuseppe Di Gesù

Sport - Auto

Cronoscalata Termini-Caccamo, sette i piloti di casa. Ecco cosa ci hanno detto
Con la Scuderia Omega e la Passione Motori Asd

Cronoscalata Termini-Caccamo, sette i piloti di casa. Ecco cosa ci hanno detto

05 Ottobre 2019 - 09:17

La veronese Scuderia Omega e la Passione Motori Asd, saranno al via della 21° Termini Caccamo con 7 equipaggi ai nastri di partenza. Sergio Misita, Gianluca Mauriello, Leo Cristadoro, Lugi Mirici Cappa, Umberto Costantino, Filippo Luparello e Franco Rizzo. “Avendo gareggiato esclusivamente nei rally – sono state le parole del pilota Sergio Misita – questa Termini-Caccamo rappresenta il mio esordio nelle cronoscalate. L’obiettivo è quello di fare esperienza divertendomi. Desidero ringraziare i miei sponsor, l’Asd Passione Motori, la Scuderia Omega e tutti i ragazzi della Cristadoro Corse per il fondamentale supporto. Quindi grazie a tutti e ci vediamo all’arrivo”.

“Torno nella mia terra per disputare una delle salite più belle nello scenario siciliano – ha dichiarato il giovane Gianluca Mauriello -. Punto ad arrivare, visto che ultimamente la sfortuna non ci ha permesso di vedere l’arrivo. Sono arrivato in Sicilia ieri, giusto in tempo per le verifiche e tornerò a Milano lunedì mattina, subito dopo la gara. Faccio sacrifici, ma li faccio con piacere, quando so che devo salire in macchina per indossare tuta e casco”.

“Sarò al via della gara di casa con una nuova macchina – ha commentato Leo Cristadoro -. Dopo l’esordio e l’ottimo risultato della Targa Florio, sarò al via della Termini Caccamo della Peugeot 205. Un plauso agli organizzatori della Scuderia Caccamo Corse, che con molti sacrifici riescono a proporre una bella gara ogni anno. Anche in questa occasione, conto sul supporto degli amici sponsor, molti di essi termitani”.

“Dopo 33 anni si ritorna alla vecchia Termini Caccamo – dice Luigi Mirici Cappa -. Sarà un bel divertimento, perché è una strada che mi ha sempre affascinato. C’è di tutto nei 7 chilometri di gara, tratti veloci e tratti guidati, con tornati e ripartenze che metteranno a dura prova noi piloti ed i nostri mezzi. Io sarò allo start con la mia X 1/9, che da sempre giudico un’auto performante e divertente”.

“Sono felice di partecipare alla gara di casa – ha detto il pilota Filippo Luparello -, quest’anno mi sto dedicando principalmente alle gare in salita, ed essere presente alla Termini-Caccamo è d’obbligo. È una gara che per tutti noi significa tanto, da giovani siamo stati sempre presenti a bordo strada e la voglia di percorrerla a bordo auto è cresciuta sempre di più in questi anni. Essere al via è anche un modo per ringraziare i miei sponsor, perché la mia partecipazione la devo a loro”.

“Seconda partecipazione a questa bellissima cronoscalata – ha dichiarato il pilota Francesco Rizzo -. Una crono davvero molto completa, con tratti guidati ed altri molto veloci. Eccellente organizzazione. Asfalto ballerino, per la Fiat Ritmo Abarth. Una cronoscalata che meriterebbe sorte migliore nel panorama italiano, ma che quest’anno con tutti questi partenti, ben figura nello scenario siciliano”.

La Scuderia Caccamo Corse ha diramato un flyer informativo sugli orari di chiusura della strada che sarà interessata dalla manifestazione. Domani, sabato 5 ottobre, la strada di collegamento tra Termini è Caccamo sarà chiusa dalle ore 9 alle 17, per permettere ai piloti di effettuare alle 11 il primo turno di ricognizioni ed il secondo passaggio alle ore 15:00. Il percorso di gara verrà riaperto temporaneamente al termine della prima manche. Domenica la prima macchina partirà alle ore 9 ed il traffico verrà chiuso alle ore 7, per permettere ai commissari la messa in sicurezza del percorso di gara e degli spettatori. Nello stesso flyer gli organizzatori hanno illustrato delle linee guida per gli spettatori, con le indicazioni dei posti in sicurezza e delle regole comportamentali da seguire, soprattutto ascoltando le indicazioni dei commissari di percorso e delle Forze dell’Ordine.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it