Difesa del patrimonio eco-culturale: nuovo progetto Erasmus per l’Istituto Polizzano

Redazione

Cronaca - Gangi

Difesa del patrimonio eco-culturale: nuovo progetto Erasmus per l’Istituto Polizzano
Al primo meeting hanno partecipato la coordinatrice del progetto Nicoletta Forestiere e Pierina Pirrone, membro del team Erasmus dell’Istituto

Difesa del patrimonio eco-culturale: nuovo progetto Erasmus per l’Istituto Polizzano

13 Novembre 2019 - 11:02

Tra il 6 e il 10 novembre 2019 si è tenuto nelle città di Ovar e Espinho, in Portogallo, l’incontro dei Coordinatori del progetto Erasmus + KA2 dal titolo “Eco-Herit@ge Matters”. Il progetto si svolge sotto il coordinamento dalle scuole portoghesi Agrupamento de Escolas “Manuel Gomes de Almeida” e “Agrupamento de Escolas de Ovar Sul”. Gli istituti partner, oltre al “Francesco Paolo Polizzano” di Gangi, sono la scuola greca “4° Gymnasio Preveza”, la scuola croata “Osnovna Skola Retfala” e la scuola rumena “Colegiul National Petru Rares”.

La finalità del progetto è favorire la consapevolezza dell’importanza e la difesa del patrimonio eco-culturale locale ed europeo. Al “Polizzano” di Gangi è già attivo un eco-club costituito dai ragazzi delle classi seconde della scuola secondaria di I grado la cui mission è promuovere, non solo nella propria scuola ma nella comunità intera, la cittadinanza attiva e gli obiettivi di sviluppo sostenibile delineati nell’Agenda 2030 adottata dalle Nazioni Unite.

Altro obiettivo del progetto è quello di far conoscere ai propri coetanei europei le caratteristiche della flora e della fauna del Parco delle Madonie e la messa in atto di azioni per la salvaguardia dell’Abies Nebrodensis considerata una specie in pericolo critico di estinzione e per questo inserita nella lista delle 50 specie botaniche più minacciate dell’area mediterranea.

Il progetto prevede l’ospitalità degli studenti in famiglia durante i meeting transnazionali per permettere loro di entrare in contatto con altre realtà europee, conoscere culture, tradizioni e stili di vita e apprezzare il valore della diversità e favorirà il potenziamento della lingua inglese come mezzo di comunicazione nonché delle competenze digitali grazie all’uso della piattaforma eTwinning, la creazione di QR codes e un sito web dove saranno documentate tutte le attività.

Al primo meeting hanno partecipato la coordinatrice del progetto Nicoletta Forestiere e Pierina Pirrone, membro del team Erasmus dell’Istituto, incaricate dal Dirigente Scolastico. Sono stati giorni di intenso lavoro durante i quali i partecipanti hanno seguito diversi workshop, organizzati dalle scuole ospitanti e hanno avuto diversi incontri di lavoro a Ovar ed Espinho. La bellezza delle spiagge, la ricchezza e la diversità del patrimonio e della gastronomia, la calorosa ospitalità portoghese e il clima di collaborazione hanno reso il soggiorno oltre che fruttuoso molto gradevole. “Ci aspetta un periodo di intenso lavoro – affermano le due docenti – per rendere altrettanto piacevole la permanenza a Gangi il prossimo marzo 2019”.
Il Dirigente Scolastico dell’Istituto, professor Francesco Serio, esprime la sua soddisfazione per il buon esito del primo incontro e la sua totale disponibilità ad accogliere le delegazioni delle scuole partner nella prima mobilità che avrà luogo proprio in Italia.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it