Il presidente Musumeci a Piano Battaglia: “Servono nuove infrastrutture”

Redazione

Cronaca - Il sopralluogo

Il presidente Musumeci a Piano Battaglia: “Servono nuove infrastrutture”
A ricevere il presidente della Regione Nello Musumeci, Antonio Catalano della Piano Battaglia srl che gestisce gli impianti di risalita

Il presidente Musumeci a Piano Battaglia: “Servono nuove infrastrutture”

27 Novembre 2019 - 16:21

“Questa mattina abbiamo ricevuto la visita del Presidente della Regione siciliana. Gli siamo grati per aver riconosciuto il nostro impegno fino ad ora profuso”. Lo dice Antonio Catalano della Piano Battaglia srl che gestisce gli impianti di risalita visitati oggi dal Presidente della Regione Nello Musumeci. “Il Presidente – continua Catalano – ha subito individuato le criticità che impediscono a Piano Battaglia di esprime le proprie potenzialità, con l’autorevolezza di chi ha passato lunghi anni nell’amministrazione di Enti Locali. Il governatore ha, dunque, tracciato la strada per dotare subito di nuove infrastrutture la stazione montana ed ha convocato riunioni operative per supportare con i necessari provvedimenti la Città Metropolitana di Palermo sotto il profilo finanziario e amministrativo”.

“Alla luce di ciò – conclude Catalano – rimaniamo in attesa, fiduciosi, che si normalizzi – secondo legge – l’affidamento supplementare per la gestione delle piste, allineandolo al periodo già previsto per la gestione degli impianti. Condividiamo col governatore la stessa visione per l’area: polo turistico attrattivo per i visitatori di tutta Europa. Muoveremo con lui i futuri passi di questa nuova sfida.

“Piano Battaglia ha tutte le caratteristiche per diventare una delle più importanti stazioni sciistiche del Meridione, attualmente però sconta la mancanza di un’adeguata rete viaria e la carenza di una serie di servizi fondamentali – ha detto il presidente Musumeci – Oggi non ci sono le condizioni minime perché si possa parlare di Piano Battaglia come di una meta di livello nazionale o internazionale. L’unica stazione sciistica della Sicilia occidentale è praticamente irraggiungibile. La viabilità è compromessa da una strada con il manto deteriorato e i guardrail divelti, è priva di segnaletica e piena di buche e con tre frane in corso”.

Il presidente ha già attivato l’Ufficio contro il dissesto idrogeologico per programmare un progetto di manutenzione straordinaria. “Anche nella stazione sciistica – ha aggiunto il governatore – si registrano numerose carenze: manca un posto di polizia, non esiste un’elisuperficie per il soccorso di eventuali traumatizzati, non c’è un ufficio per l’informazione turistica, né una sede per la scuola di sci. Mancano persino i bagni pubblici. Oggi non ci sono le condizioni minime perché si possa parlare di Piano Battaglia come di una meta di livello nazionale o internazionale”. Le competenze sono divise tra alcuni Comuni, il Parco delle Madonie, l’ex provincia di Palermo e la Regione. “La Regione – ha detto Musumeci – farà la sua parte affinché possa cambiare il volto di questi luoghi perché Piano Battaglia è patrimonio di tutta la Sicilia. Già nei prossimi giorni ci sarà una riunione operativa e Palazzo Orleans farà da coordinamento per elaborare un progetto organico di riqualificazione dell’area. Gli interventi costeranno alcuni milioni, ma le risorse le abbiamo e intendiamo restituire ai siciliani, per la prossima stagione sciistica, un luogo profondamente migliorato e capace di diventare un importante attrattore turistico”.

“Continua l’impegno della Città Metropolitana per la promozione turistica delle Madonie, specie per impianto – dice il Sindaco della Città Metropolitana di Palermo Leoluca Orlando – Ritengo doveroso apprezzare l’attenzione e la collaborazione della Regione e del Presidente Nello Musumeci, nel rispetto di procedure necessarie e grazie al grande impegno delle strutture tecniche e amministrative metropolitane”.

Dal sopralluogo scaturirà un tavolo tecnico per affrontare ogni argomento relativo alla gestione e alla funzionalità dell’Area, compresa la gestione degli impianti e delle piste a servizio. In merito a questo argomento nella giornata di ieri è stato pubblicato l’Avviso di Manifestazione di Interesse per la selezione di operatori economici per l’affidamento, mediante procedura negoziata, del servizio annuale per la gestione delle piste da discesa, dei sentieri di collegamento e dei sentieri naturalistici della Mufara, ricadenti nell’area sciabile attrezzata di Piano Battaglia. Stagione Invernale 2019-2020- Stagione estate-autunno 2020, consultabile in questo link.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it