Il viadotto della vergogna: “Musumeci adesso alzi la voce a Roma”

Redazione

Cronaca - Il caso

Il viadotto della vergogna: “Musumeci adesso alzi la voce a Roma”
Così la Cisl su Twitter a proposito della strozzatura del viadotto Himera, sulla A19, inagibile da cinque anni fa

Il viadotto della vergogna: “Musumeci adesso alzi la voce a Roma”

08 Gennaio 2020 - 18:26

“270 metri che sembrano un abisso tra Sicilia e Italia, in quella vergogna che è il viadotto Himera. Quasi 5 anni da quel 10 aprile 2015, 1734 giorni, e ancora niente. Ha ragione l’assessore Marco Falcone: serve pari trattamento Sicilia-Liguria. Il governo Musumeci alzi la voce a Roma”.

Così la Cisl su Twitter a proposito della strozzatura del viadotto Himera, sulla A19, inagibile dopo il crollo di un pilone, ormai quasi cinque anni fa. “Una vergogna”, scrive il sindacato guidato in Sicilia da Sebastiano Cappuccio, che nelle proprie pagine online, CislSicilia.it, pubblica un contatore che scandisce l’infinito trascorrere del tempo, da quel 10 aprile 2015. Ha ragione l’assessore Marco Falcone, puntualizza la Cisl: “Serve pari trattamento Sicilia-Liguria”. Dunque, “il governo Musumeci alzi la voce a Roma”, rimarca il sindacato.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it