Unione dei Comuni, Macaluso verso la riconferma ma non mancano i malumori

Michele Ferraro

Politica - Governance territoriale

Unione dei Comuni, Macaluso verso la riconferma ma non mancano i malumori
In una riunione informale il presidente uscente ha già ottenuto il sostegno di 12 sindaci sui 17 Comuni dell'Unione

Unione dei Comuni, Macaluso verso la riconferma ma non mancano i malumori

31 Ottobre 2020 - 18:05

Con 13 sindaci favorevoli su 14 partecipanti all’ultima riunione on line dell’Unione dei Comuni delle Madonie, svoltasi giovedì scoro, il presidente uscente Pietro Macaluso, ha incassato una “golden card” per la riconferma. La riunione informale però non è stata fra le più pacifiche che si possano ricordare.

Poco prima il fronte dei sindaci si era spaccato sui tempi del voto. 6 sindaci, quelli dei Comuni di Aliminusa (presente per delega consegnata al sindaco di Caccamo), Bompietro, Castelbuono, Collesano, Gangi e Geraci, erano del parere di rinviare l’elezione per inserire il rinnovo della Presidenza dell’Unione dei Comuni in un ragionamento più ampio, che mettese sul tavolo anche il rinnovo delle altre governance territoriali in scadenza (consiglio direttivo del Gal, comitato esecutivo del Distretto Turistico) e l’ingresso di 5 nuovi comuni nel Parco delle Madonie, il che determinerebbe di per se un rinnovo del Comitato esecutivo dell’ente di tutela ambientale.

Ma gli altri 7 sindaci presenti (Blufi, Caccamo, Castellana Sicula, Isnello, Petralia Sottana, Pollina e San Mauro) hanno condiviso la strada indicata dal collega di Petralia Soprana dando all’assemblea un segnale chiaro, in esito al quale 4 dei 6 sindaci che avevano votato per il rinvio hanno deciso di condividere, con la votazione successiva, il nome di Pietro Macaluso quale candidato unico per il rinnovo della presidenza. Si è astenuto sul questo secondo punto il sindaco di Collesano Giovanni Meli mentre ha votato contro il sindaco di Castelbuono Mario Cicero. La riunione era del tutto informale ma la strada è ormai tracciata: con 12 “promesse di voto” su 17 Comuni che compongono l’Unione, Pietro Macaluso ha già messo in tasca il rinnovo. Abbandonata invece l’idea di indicare tre “Saggi” per guidare il percorso di rinnovamento della governance territoriale, proposta che era stata discussa e condivisa lo scorso 23 settembre nel corso dell’ultimo consiglio dell’Unione.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it