Focolaio nella Rsa Villa San Michele: positive 50 persone su 57

Redazione

Cronaca - Gangi

Focolaio nella Rsa Villa San Michele: positive 50 persone su 57
Il sindaco Francesco Migliazzo in un video fa il punto della situazione coronavirus all'interno della Rsa

Focolaio nella Rsa Villa San Michele: positive 50 persone su 57

10 Gennaio 2021 - 12:00

“E’ una situazione gravissima che ci impone un maggiore senso di responsabilità”. Sono le parole del sindaco di Gangi, Francesco Migliazzo che, attraverso un video pubblicato sulla pagina istituzionale di facebook del comune madonita, fa il punto della situazione coronavirus all’interno della Rsa Villa San Michele. E i numeri adesso fanno paura. Perché in totale sono 50 su 57 persone totali, le persone positive al Covid-19. Dopo i primi due casi positivi, era stato lo stesso primo cittadino a far svolgere uno screening di massa su tutti i soggetti che si trovano all’interno della struttura, tra pazienti ed operatori. Su 43 ospiti, 40 sono i soggetti risultati positivi al tampone rapido. Mentre su 14 operatori sanitari, ben 10 hanno contratto il virus. Il totale dei positivi, dunque, è di 50 soggetti colpiti dal coronavirus.

“L’Asp si è subito mobilitata – dice il sindaco – E si stanno già effettuando i tamponi molecolari per confermare i test rapidi. I medici si trovano già all’interno della struttura”. Quasi tutti i soggetti sono asintomatici, se non qualcuno che presenta lievi sintomi. “I medici oggi faranno delle visite più approfondite – dice Migliazzo – per valutare se alcuni pazienti necessitano di un ricovero”. La situazione è molto delicata: “Vi invito – dice il sindaco rivolgendosi ai cittadini – a non diffondere false notizie e ad attenervi solo alle mie comunicazioni. Bisogna stare sereni e non fomentare situazioni che possano poi degenerare e che non gioverebbero alla nostra comunità. La situazione è sotto controllo e ci gratifica e conforta il supporto dell’Asp”. Il sindaco ha poi concluso: “Bisogna pensare in primis alla salute di tutti i soggetti presenti all’interno della Rsa e di chi ha contrato il virus – dice – E’ il tempo di un maggiore senso di responsabilità e vi invito ad osservare ancora in maniera più rigida tutte le disposizioni vigenti”.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it