Eccellenza, la Castelbuonese chiude in bellezza

Rosario Cusimano

Sport

Eccellenza, la Castelbuonese chiude in bellezza
I granata calano il poker al Modica

Eccellenza, la Castelbuonese chiude in bellezza

18 Gennaio 2016 - 00:00

 

Castelbuonese-Modica Calcio 4-2

 

Castelbuonese: Cicero (59’ Chiaramonte), Pergolizzi (55’ Antista), Giglio, Megna, Sorrentino, Prestigiacomo (46’ Balistreri), Pergolizzi, Mercanti, Giordano, Totaro,  Cardinale, Montesanto. All. Mutolo.

Modica: Caccamo, Gozzo, Iabichella, Nassi, Ravalli, Rosi, Orlando Conti, Gatto, Paolino, Filicetti, Okolie. All. Sammito

Arbitro: Alessandro Cutrufo di Catania

Reti: 9’ Totaro, 66’Antista, 68’ Mercanti, 85’ e 91’Filicetti, 87’ autorete Ravalli

Note: ammoniti nessuno

Castelbuono-Si conclude con un successo pirotecnico, che vale il sesto posto in classifica, la prima stagione nel campionato di Eccellenza della Castelbuonese. A cedere sotto i colpi dei granata, con la mente sgombra da assilli di classifica, è il Modica destinato a giocarsi le ultime speranze di mantenere la categoria attraverso i playout. La cronaca. Al “Luigi Failla” va in scena la classica partita di fine stagione con due squadre che si sfidano a viso aperto, lasciando poco spazio ai tatticismi. Padroni di casa, imbottiti di giovani dalle belle speranze,  in vantaggio già al 9’ con il solito Totaro che sfrutta nel migliore dei modi un goffo errore in disimpegno di Ravalli, supera il portiere ospite in dribbling e deposita in rete a porta vuota. Sul fronte opposto è una leggerezza di Prestigiacomo a regalare a Paolino il pallone del possibile pareggio, ma il centravanti ragusano manca di freddezza e calcia alto da buona posizione. Dopo lo scampato pericolo, è nuovamente la Castelbuonese a macinare gioco creando due ottime occasioni da rete che però Mercanti non è bravo a capitalizzare. Ad inizio ripresa Prestigiacomo, Cicero e Pergolizzi fanno spazio rispettivamente a Balistreri, Chiaramonte ed Antista. Ed è proprio quest’ultimo, a una manciata di minuti dal suo ingresso in campo, a raddoppiare con un velenoso rasoterra dalla distanza. Non trascorrono neanche due giri d’orologio che la Castelbuonese cala il tris. Botta violenta di Totaro e respinta maldestra di Caccamo proprio sui piedi dell’accorrente Mercanti che non può sbagliare. Totaro va vicino alla doppietta personale ma il suo colpo di testa si infrange sulla traversa e così ad andare in rete sono gli ospiti. Discesa sulla sinistra di capitan Filicetti e conclusione che termina alle spalle di Chiaramonte, complice una leggera deviazione di Balistreri. Poco più tardi padroni di casa nuovamente in rete grazie ad una sfortunata autorete di Ravalli che infila il proprio portiere su un tiro-cross di uno straripante Megna. Il Modica si riporta prepotentemente in avanti nei minuti finali. Prima Filicetti colpisce il palo con un calcio di punizione dal limite e poi Okolie costringe ad una straordinaria prodezza il giovane Chiaramonte, che d’istinto si oppone ad una conclusione ravvicinata. Al 91’ è ancora una volta il capitano ospite a realizzare con un piattone mancino la rete che cala il sipario su una gara vivace, piacevole ed estremamente corretta.

IL MIGLIORE: Megna. Geometrie, quantità e tanta qualità in mezzo al campo. Gioca con la personalità di un veterano, recupera caterve di palloni e mette lo zampino pure nella quarta rete granata.

 

 

Altre notizie su madoniepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it