“Ucciso a colpi di spranga”, l’autopsia rivela la causa della morte di Mario Ruffini

Redazione

Cronaca

“Ucciso a colpi di spranga”, l’autopsia rivela la causa della morte di Mario Ruffini

“Ucciso a colpi di spranga”, l’autopsia rivela la causa della morte di Mario Ruffini
04 Febbraio 2017 - 12:10

Sarebbe stato ucciso a colpi di spranga l’uomo trovato morto vicino a un canale a Buonfornello (leggi qui e qui per i dettagli). L’esito dell’autopsia sul corpo di Mario Ruffini scomparso a novembre da Caltavuturo rivela che l’uomo è stato ucciso con diversi colpi alla testa, poi secondo gli investigatori il corpo sarebbe stato rinchiuso in un sacco e abbandonato vicino alla statale 113 nella Piana di Buonfornello.

Il 44enne sarebbe stato ucciso in un luogo diverso da dove è stato ritrovato, ma al momento non ci sono ipotesi sul movente e sugli autori del delitto. Saranno gli agenti di polizia del commissariato di Cefalù, guidato da Manfredi Borsellino, a cercare di fare luce sull’accaduto. All’avvio delle indagini sono state effettuate alcune perquisizioni che, però, al momento non avrebbero fornito alcuna risposta agli investigatori.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it