Castelbuono, raccolta fondi per far tornare agli antichi splendori Casina Castelli-Di Pace

Redazione

Cronaca

Castelbuono, raccolta fondi per far tornare agli antichi splendori Casina Castelli-Di Pace

Castelbuono, raccolta fondi per far tornare agli antichi splendori Casina Castelli-Di Pace
10 Settembre 2018 - 11:39

Restituire alla collettività il valore di un autore straordinario, Antonio Castelli, ed i luoghi da lui amati, adesso di proprietà di tutti. A questo mira l’appello lanciato dall’Associazione culturale Castelli – Di Pace, attraverso una campagna di raccolta fondi online su Eppela. Diffondere l’opera di Castelli e valorizzare i beni materiali ed immateriali del suo patrimonio – da qualche anno generosamente donati al Comune dalla moglie, Liana Di Pace – mediante laboratori che promuovano le potenzialità estetiche e produttive della campagna e dell’orto. Queste le principali finalità che hanno portato alla nascita dell’Associazione culturale Castelli Di Pace, che opera da oltre un anno per promuovere un autore che merita di appartenere al grande pubblico, valorizzando al contempo la preziosa casina, il giardino e l’orto circostante, da rimettere in coltura.

Ed è proprio questo l’obiettivo di questa prima raccolta fondi: ottenere le somme necessarie alla sistemazione del giardino e dell’orto, per creare i presupposti ad una cooperativa agricola di autofinanziarsi con i prodotti della terra. Un piccolo dono che verrà contraccambiato da libri, magliette, cd, stampe ed anche prodotti biologici dell’orto che nasceranno proprio grazie al recupero degli spazi verdi intorno alla casa. Ma, soprattutto, un piccolo gesto che contribuirà a promuovere uno scrittore siciliano di rara qualità, tanto schivo e sensibile quanto dirompente con la sua arte.

La campagna di crowdfunding durerà circa un mese. In questo link maggiori informazioni

casina-castelli-di-pace castelli-castelbuono castelli-casina-castelbuono

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it