Eccellenza A, un ottimo Geraci imbriglia il Canicattì: finisce 0-0

Michele Ferraro

Sport

Eccellenza A, un ottimo Geraci imbriglia il Canicattì: finisce 0-0

Eccellenza A, un ottimo Geraci imbriglia il Canicattì: finisce 0-0

Geraci – Canicattì 0-0

Geraci: Dolenti, Arena, Bognanni, Palazzo, Prestigiacomo, Russello, Di Simone, Corso, Lo Bianco, Azzara (22′ st Scilluffo), Ghachechem. A disp.: Corradino, Marciante, Scalisi, Cuccia, Buccafusco, Marsala, Serio. All.: Bognanni

Cancattì: Iacono, Cammareri (13′ st Ferotti), Tedesco, Lupo, D’Angelo, Maggio, Iraci, Caronia V. (30′ st Violante), De Luca (21′ st Caronia A.), Polito, Malluzzo (13′ st Comegna). A disp.: Lo Iacono, Vaccarello, Di Mambro, Iezzi, Filippone. All.: Terranova

Arbitro: Bonasera Gaetano di Enna

Ancora un prova convincente per la matricola Geraci che riesce a fermare sullo 0-0 la corazzata Canicattì. Il pareggio costa il primato ai ragazzi di mister Terranova che vengono raggiunti e superati dal Licata. Partita intensa ma avida di tiri in porta, al termine del match se ne conteranno solo sei, tre per parte. Il primo sussulto arriva al 5′ quando il tiro dal limite dell’area di Lupo viene deviato dalla coscia di Palazzo e finisce sui piedi di Polito, tutto solo davanti a Dolenti, ma in evidente posizione di fuorigioco. Bonasera Gaetano fischia ancor prima che il 10 ospite tiri in porta.  All’8′ l’unico tiro in porta di Iraci arriva da 25 metri, Dolenti devia in corner. Per i primi 20 minuti della partita il Canicattì gioca quasi esclusivamente sulla destra, puntando proprio sul talento di Iraci, ma Prestigiacomo e Bognanni, autori dell’ennesima prova sontuosa, riescono a fermare sistematicamente il pericoloso esterno biancorosso.  Al 30′ primo tiro in porta anche per il Geraci con Azzara che però non impensierisce più di tanto Iacono. Al 33′ ancora il Geraci avanti con Bognanni che mette in area un velenoso traversone, Iacono è bravo ad anticipare di un soffio l’accorrente Corso. Al 35′ ammonito Malluzzo per fallo su Lo Bianco dopo l’ennesimo recupero del giovane attaccante geracese, oggi una vera spina nel fianco per il centrocampo biancorosso. Poco prima della fine del primo tempo secondo tiro in porta per il Geraci, ancora con Azzara che però non riesce a dare forza al suo destro, para senza problemi Iacono. Nella ripresa la musica non cambia, l’ottima difesa a 5 disposta da mister Bognanni continua a tenere imbrigliata la manovra del Canicattì tanto da costringere Terranova ad un doppio cambio: al 13’ entrano Ferotti e Comegna al posto di Cammareri e Maluzzo. Al 15’ della ripresa i padroni di casa tornano a farsi pericoloso con l’incursione in area di Azzara. Un minuto dopo Lo Bianco è bravissimo a superare, nonostante l’evidente mismatch, la marcatura di D’Angelo, entrare in area e mettere in mezzo una palla che sfila davanti la porta ma per i locali non c’è nessuno a spingere in rete. Al 21’ della ripresa Terranova butta nella mischia anche Angelo Caronia, l’ingresso del fantasista contribuisce ad alzare il baricentro degli ospiti che tornano a prendere il sopravvento, la prima timida reazione arriva al 26’ proprio dai piedi di Caronia che dall’out di sinistra di libera della marcatura e mette in mezzo una palla velenosissima sulla quale si avventa con buon tempismo Dolenti. Al 35′ i riflessi del portiere geracese sono decisivi per respingere l’incornata da distanza ravvicinata di Lupo. Sarà questa l’ultimo sussulto della partita, nei successivi 15 minuti il Geraci riuscirà a gestire senza sbavature la partita portando a casa meritato pareggio.

 

Al termine della partita mister Terranova non lascia trasparire alcuna delusione ma lancia qualche frecciatina agli avversari: “è un buon pareggio in un campo difficile, contro un avversario dotato di un buon organico. Onore al merito del Geraci che ha adottato una tattica ostruzionistica. E’ chiaro che è più facile difendersi che attaccare, specie se in un campo di piccole dimensioni come questo ci si schiera con una difesa a cinque. Ma ognuno fa quello che sa fare, noi cerchiamo di proporre calcio gli altri forse giocano a pallonate”. Di tutt’altro avviso l’allenatore del Geraci Angelo Bognanni “Ognuno ha le sue opinioni ed io le rispetto. Noi siamo scesi in campo con un 3-5-2 ed abbiamo giocato benissimo sia nella fase di contenimento che nella fase di possesso. Siamo arrivati 5 o 6 volte nell’area avversaria in maniera anche molto pericolosa, abbiamo anche costruito 3 occasioni da gol. Faccio i complimenti al Canicattì che lotterà meritatamente per vincere il campionato ma faccio i complimenti anche ai miei ragazzi. In settimana abbiamo lavorato tanto ed oggi non abbiamo sbagliato nulla né a livello tecnico né a livello tattico. Abbiamo imbrigliato i nostri avversari e siamo anche ripartiti spesso. Continuando a giocare così sono convinto che raggiungeremo presto l’obiettivo salvezza”.

 

Risultati 14° giornata

Castellammare – C.U.S. Palermo 2-1
Sant’Agata – Mazara 1-1
Dattilo Noir – Partinicaudace 3-0
Geraci – Canicattì 0-0
Licata – Pro Favara 3-1
Mussomeli –  Castelbuono 3-1
Parmonval – Alba Alcamo 1-0
Sport Club Marsala 1912 – Città di Caccamo 2-0

Classifica
Licata 34
Canicattì 33
Città di Sant’Agata 28
Mazara 26
Dattilo Noir 26
Parmonval 24
Geraci 22
Alba Alcamo 21
Castellammare Calcio 94 18
Mussomeli 17
Sport Club Marsala 1912 17
C.U.S. Palermo 14
Partinicaudace 9
Pro Favara 9*
Nuova Città di Caccamo 7*
Polisportiva Castelbuono 2

*Una partita in meno

Prossimo turno 
Alba Alcamo – Sant’Agata
C.U.S. Palermo – Geraci
Canicattì – Dattilo Noir
Mazara – Licata
Città di Caccamo – Castellammare 
Partinicaudace – Mussomeli
Castelbuono – Parmonval
Pro Favara – Sport Club Marsala 1912

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it