Petralia Sottana, masterclass sul cinema itinerante per gli studenti dell’istituto Domina

Redazione

Cronaca

Petralia Sottana, masterclass sul cinema itinerante per gli studenti dell’istituto Domina

Petralia Sottana, masterclass sul cinema itinerante per gli studenti dell’istituto Domina
09 Dicembre 2018 - 10:24

Si è tenuta a Petralia Sottana presso la Biblioteca di Palazzo Pucci Martinez sede dell’Ente Parco delle Madonie, la prima masterclass per gli studenti dell’Istituto Superiore Domina – Alberghiero di Castellana Sicula sull’importanza del cinema itinerante. La rassegna dei cortometraggi, dedicati alla bellezza della Sicilia, è stata commentata dal direttore artistico Beppe Manno, che ha parlato di cinema come cultura di immedesimazione nell’attimo in cui la bellezza diventa suggestione e capacità di sintesi figurativa. Con essa, il montaggio crea velocità e le immagini danzano con la musica ed il suono.

Il commissario dell’Ente Parco Salvatore Caltagirone: “Si è trattato di un approccio artistico che ha consentito attraverso i cortometraggi, di captare in modo naturale, la bellezza di luoghi e fatti appartenenti alla storia del popolo siciliano. Questo implicherà in un secondo momento che gli stessi siano in grado di studiare e sviluppare capacità tecniche nell’uso di apparecchiature elettroniche, che con suoni, immagini, animazione diano un messaggio nuovo allo spettatore. La loro bravura, è stata quella di narrare con i dolci tipici, un percorso di squisitezze quanto mai vario ed attraente, con ricette collegate alla cucina che affonda le radici negli usi e tradizioni locali, tali da potersi successivamente ri-proporre in un cortometraggio”.

“Ritengo – continua il Commissario – che la bellezza è come un pugno allo stomaco, ti colpisce e ti sorprende quando meno te lo aspetti, proprio perché la bellezza sta nella capacità di cogliere, di sentire e di vedere gli elementi che in armonia tra loro, creano forme di cultura e trasmettono felicità in ogni età. Bisogna, quindi, fare in modo che anche le nuove generazioni, siano sempre più coinvolte in processi culturali in cui sviluppare il loro talento. La scuola è un laboratorio di idee dalle quali trarre opportunità di crescita e di sviluppo, in un settore, quale è quello del cinema, in cui l’arte traslata e plasmata in vari modi, può essere raccontata a tutti”.

Il cinema è un sogno che ci viene raccontato con immagini attraverso un montaggio meraviglioso e sorprendente, enfatizzato dai suoni che produce la musica di sottofondo. La diversità delle immagini, coesiste con la ricchezza della narrazione e gli occhi del fotografo e del regista costruiscono il dialogo visivo che viene narrato. Per questi motivi, i ragazzi devono cercare la Sicilia, con l’occhio dell’abbandonologo andando alla ricerca di cose dimenticate e abbandonate nell’oblio, per risvegliare la consapevolezza che niente è perso e nessuno può togliere ai giovani la speranza di costruire posti meravigliosi dove prevalga l’arte, la cultura e la bellezza del domani.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it