A scuola di legalità, rispetto e benessere: i progetti per gli studenti delle Madonie

Redazione

Cronaca - CASTELLANA

A scuola di legalità, rispetto e benessere: i progetti per gli studenti delle Madonie
Sono finanziati dall’Assessorato Regionale dell’Istruzione e della Formazione Professionale

A scuola di legalità, rispetto e benessere: i progetti per gli studenti delle Madonie

25 Marzo 2019 - 16:25

Al via i progetti, finanziati dall’Assessorato Regionale dell’Istruzione e della Formazione Professionale, presentati dalle Istituzioni scolastiche su iniziativa dell’Unione Madonie e del Gal Isc Madonie. Le iniziative mirano a orientare i giovani alla cultura della legalità, della parità di genere e dei corretti stili di vita e si terranno negli Istituti scolastici madoniti: istituto comprensivo Pollina San Mauro, istituto comprensivo Petralia Soprana (Blufi e Bompietro), istituto comprensivo “F. Polizzano” Gangi, istituto superiore Giuseppe Salerno Gangi, istituto comprensivo “Minà Palumbo” Castelbuono-Isnello; istituto comprensivo 21 marzo Petralia Sottana.

“Un lavoro di sinergia e direzione comune che parla ai giovani che sono parte attiva della crescita del nostro territorio – dichiara Pietro Macaluso, Presidente Unione Madonie – lieto per il lavoro svolto sin qui con il partner Gal Isc Madonie. Istituzioni, alunni, docenti e genitori rifletteranno insieme sui temi dei progetti attraverso laboratori teatrali e del cibo, testimonianze con vittime della mafia, libri, video, questionari, visite a “Verbumcaudo” bene confiscato alla mafia, ed altro ancora.

La prima giornata si terrà il 28 marzo ed interesserà il plesso di Finale di Pollina del comprensivo Pollina San Mauro con i progetti “Una valigia di diritti” e “Più vicino, più buono: un orto per la scuola” con inizio ore 9. Alle ore 12 sarà protagonista il comprensivo Petralia Soprana (Blufi e Bompietro) e il plesso di Petralia Soprana con il progetto: “Legalità e progresso”. Nel pomeriggio, alle ore 15,15, presso la sede centrale del comprensivo Polizzano di Gangi prenderà il via il progetto “Un mondo migliore”.

“Una primavera di principi e valori che invade le Madonie – dichiara Daniela Fiandaca, assessora Pubblica Istruzione, Legalità e Integrazione Unione Madonie – Un impegno politico che mette i ragazzi al centro con l’obiettivo di contribuire, insieme al lavoro straordinario dei Dirigenti e dei Docenti, alla formazione di cittadini consapevoli: tanti “Bimbo Italia” – utilizzando la metafora proposta da Valeria Almerighi, attrice ideatrice dei laboratori teatrali – che sta dalla parte della legalità, rispetta l’atro, l’ambiente e mangia sano”.

“La costruzione di un tessuto sociale coeso – afferma Enza Pisa, Vice Presidente del Gal Isc Madonie – è un obiettivo che tutti gli attori del territorio devono traguardare al fine di consentire una crescita complessiva del capitale umano, elemento fondamentale per ogni processo di sviluppo. La collaborazione tra le scuole del territorio e gli organismi che ne coordinano le politiche di sviluppo rappresenta un elemento fondamentale per l’affermazione dei valori positivi di legalità, parità e rispetto per la persona e per l’ambiente”.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it