Blutec, Di Maio convoca tavolo, ma non invita il comune di Termini

Redazione

Cronaca - TERMINI IMERESE

Blutec, Di Maio convoca tavolo, ma non invita il comune di Termini
Il Vicesindaco Licia Fullone ha scritto al Mise chiedendo di essere presente al tavolo in rappresentanza del Comune di Termini

Blutec, Di Maio convoca tavolo, ma non invita il comune di Termini

29 Marzo 2019 - 15:00

​Il Comune di Termini Imerese, rappresentato dal vicesindaco Licia Fullone, e il Tavolo Permanente dei Sindaci del comprensorio, costituitosi per dare sostegno ai lavoratori coinvolti dalla annosa vertenza, avendo appreso che il Ministero dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio ha convocato una riunione avente ad oggetto “Blutec” per il prossimo 9 aprile 2019 alle ore 16. All’incontro Di Maio ha invitato il Presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, mentre sono stati esclusi il Sindaco e le Organizzazioni sindacali territoriali, hanno chiesto un incontro urgente a Palazzo d’Orleans.

Dopo le notizie sulle vicende giudiziarie che hanno travolto i vertici della Blutec, la preoccupazione delle ultime ore è che l’assenza della rappresentanza territoriale alla riunione del 9 aprile possa far spegnere i riflettori su una situazione, oramai, difficilmente gestibile, perché da troppo tempo i lavoratori sono in attesa di risposte sul loro futuro occupazionale e, mai come in questo momento, hanno la consapevolezza di rischiare di perdere ogni forma di sostegno economico per le loro famiglie.

Per questo motivo, il Vicesindaco Licia Fullone ha scritto al Mise chiedendo di essere presente al tavolo in rappresentanza del Comune di Termini Imerese. In ogni caso, il Vicesindaco e il Presidente del Consiglio Anna Amoroso raggiungeranno Roma il 9 aprile insieme agli operai, ai rappresentanti sindacali e ai Sindaci del comprensorio, per manifestare davanti la sede del Ministero e per chiedere che venga urgentemente convocato un altro tavolo avente ad oggetto solo la vertenza di Termini Imerese.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it