Blutec, abbiamo scherzato: liberato anche Di Cursi e restituiti i beni

Redazione

Cronaca - La decisione del Tribunale delle Libertà di Palermo

Blutec, abbiamo scherzato: liberato anche Di Cursi e restituiti i beni
Il Tribunale delle libertà di Palermo ha accolto l'istanza di riesame dei difensori di Blutec anche per la posizione dell'amministratore.

Blutec, abbiamo scherzato: liberato anche Di Cursi e restituiti i beni

09 Aprile 2019 - 09:50

Qualche giorno fa il Tribunale del Riesame aveva liberato dalle misure cautelari il presidente Roberto Ginatta. Oggi, lo stesso Tribunale delle libertà di Palermo ha accolto l’istanza di riesame dei difensori di Blutec anche per la posizione dell’amministratore delegato Cosimo Di Cursi, ordinandone l’immediata liberazione.

Lo comunica in una nota lo studio legale Grande Stevens, che precisa sia accaduto lo stesso di “due settimane fa per il presidente Roberto Ginatta, anch’egli assistito dallo Studio Grande Stevens di Torino, Milano e Roma, liberato dagli arresti domiciliari con la stessa motivazione di incompetenza territoriale di Termini Imerese e trasmissione degli atti al Tribunale di Torino”. E’ stata inoltre disposta la restituzione di tutti i beni patrimoniali sequestrati al presidente Ginatta e all’ad Di Cursi, per un valore complessivo di circa 13 milioni di euro.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it