Lascia anche l’assessore Ignazio Sauro: ma Migliazzo avrà una nuova Giunta

Redazione

Politica - Gangi

Lascia anche l’assessore Ignazio Sauro: ma Migliazzo avrà una nuova Giunta
Ma l'ex assessore rivela il futuro del borgo madonita

Lascia anche l’assessore Ignazio Sauro: ma Migliazzo avrà una nuova Giunta

29 Aprile 2019 - 11:24

Non c’è ormai pace per il borgo madonita di Gangi. Sul tavolo del segretario comunale, anche le dimissioni dell’assessore Ignazio Sauro. Che per, nel testo della sua lettera, preannuncia l’arrivo di una nuova giunta per il comune madonita. L’indirizzo al sindaco è informale, come quando si scrive una lettera ad un amico a cui si è stati vicini in un momento difficile.

Fondamento dell’amicizia diceva Aristotele può essere il bene. Il bene comune si potrebbe intendere e questo intende sottolineare l’Assessore Sauro, dimettendosi suo malgrado, non per volontà, ma per necessità istituzionale, in tre lunghe pagine che di fatto tracciano un solco con le dimissioni di tutti gli altri avvenute nei giorni precedenti.
“Avrei più ragioni per restare che per lasciare proprio adesso”, si legge in un passaggio del testo.

Sono dimissioni non per motivi personali, ma per ragioni culturali e politiche. Sottintesi e frecciatine non hanno spazio in tre pagine che di fatto sono da parte di Sauro una sintesi politica di questi ultimi due anni e una rottura del silenzio che invece ha accompagnato tutte le altre lettere di saluto alla cittadinanza. C’è un legame all’attività politica e amministrativa che viene più volte sottolineata e alla responsabilità venuta a mancare nei confronti della comunità che sta attraversando un periodo storico ed economico molto complicato. “Ti aspettano mesi difficili, persino duri – scrive Sauro al sindaco – Non sei solo, hai i tuoi assessori e soprattutto le regole e le leggi con cui si governa”.

Un’anticipazione quindi di una nuova giunta nelle prossime ore, frutto di una scelta del Sindaco e non una previsione dell’Oracolo di Delfi. La chiosa dell’Assessore rilancia la sua disponibilità a lavorare per la comunità e di fatto sono un atto di fiducia e di sostegno a Francesco Migliazzo a cui dedica una poesia di Pier Paolo Pasolini e con lui a tutta la città di Gangi. “Non borgo, non paese ma città, insieme dei cittadini”.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it