Ora i bus controllano se l’autista è distratto o stanco: l’esperimento in Sicilia

Giorgio Vaiana

Regione - Tecnologie

Ora i bus controllano se l’autista è distratto o stanco: l’esperimento in Sicilia
In sperimentazione su un autobus urbano della Tua, tra le prime ad essere installate in Italia

Ora i bus controllano se l’autista è distratto o stanco: l’esperimento in Sicilia

06 Giugno 2019 - 16:42

Ridurre il numero di incidenti dovuti alla stanchezza e alla distrazione degli autisti degli autobus e fornire un aiuto nella risoluzione degli imprevisti. È questo lo scopo del “Sistema avanzato di assistenza alla guida sicura”. Si tratta di un’innovazione tecnologica, in sperimentazione da lunedì su un autobus urbano della Tua (Trasporti urbani Agrigento), tra le prime ad essere installate in Italia su un mezzo per il trasporto dei passeggeri.

Anche al sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, è stato mostrato il dispositivo in funzione e ha riscontrato la sua utilità per innalzare il livello di sicurezza per i cittadini che utilizzano i mezzi pubblici.

Il fiore all’occhiello di questo sistema è il Driver Status Monitor, un allarme ausiliario di guida basato su un sofisticato algoritmo video di intelligenza artificiale che consente di rilevare eventuali anomalie nel comportamento al volante del conducente potenzialmente pericolose per i passeggeri. Quindi genera allarmi sonori e visivi se chi è alla guida del bus è affaticato, distratto, fuma o utilizza il telefono mentre guida. Il sistema entra in funzione anche in caso di cambio inatteso di corsia, quando si verifica il rischio di collisione e se rivela la presenza di pedoni in prossimità del mezzo.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it