Geraci siculo è “plastic free”: passa la mozione della minoranza

Redazione

Cronaca - Geraci Siculo

Geraci siculo è “plastic free”: passa la mozione della minoranza
Il Consiglio Comunale di Geraci Siculo, nella seduta di ieri, ha votato all’unanimità

Geraci siculo è “plastic free”: passa la mozione della minoranza

27 Giugno 2019 - 11:12

Dopo un percorso durato esattamente due mesi e partito da una mozione depositata il 26 aprile scorso dal Gruppo di minoranza “UniAmo Geraci”, (ne parlavamo in questo articolo) il Consiglio Comunale di Geraci Siculo, nella seduta tenutasi di ieri, ha votato all’unanimità l’adesione all’iniziativa “Plastic Free“, promossa dal Ministero dell’Ambiente e rilanciata dal Club dei Borghi più Belli d’Italia.

Sono solo una quindicina i comuni siciliani che hanno aderito alla campagna ministeriale per la messa al bando della plastica. Tra i comuni madoniti in elenco c’è solo Cefalù. Anzi c’era, dato che da ieri figura pure Geraci, che diventa, quindi, il primo delle alte Madonie a varare un provvedimento del genere. Essenziale, in tal senso, è stata l’intesa sul testo della mozione raggiunta tra i due Gruppi consiliari e la Giunta Municipale in seno all’apposita commissione. Tenendo conto delle indicazioni fornite da quest’ultima, si è proceduto alla riformulazione della proposta di deliberazione che, su richiesta dell’opposizione, era già stata discussa nella seduta di Consiglio Comunale del 4 giugno scorso.

L’Amministrazione Comunale dovrà ora attuare una serie di misure e iniziative finalizzate all’eliminazione graduale e progressiva della plastica sul territorio comunale. Tra le varie misure approvate si segnalano, in particolare, l’istituzione di una Consulta Ambientale, che avrà compiti consultivi e di promozione di iniziative in materia di tutela ambientale e sviluppo sostenibile del territorio, nonché l’avvio di un’importante campagna di informazione e sensibilizzazione della cittadinanza, delle attività commerciali e artigianali e delle scuole di ogni ordine e grado, sul tema dell’imminente eliminazione totale della plastica.

Scatterà il prossimo 1 ottobre, inoltre, il divieto assoluto di utilizzo di plastica usa e getta negli Uffici comunali e sarà introdotta all’esito di un’approfondita indagine di mercato, sulla scia di quanto accade già a Palermo e in molti altri comuni italiani, la direttiva per l’esclusione di materiali non biodegradabili o non biocompostabili dai capitolati di gara relativi alle forniture all’Ente di materiali monouso, in particolar modo per il servizio di mensa scolastica. Verrà varato un apposito cronoprogramma, invece, per introdurre il divieto di utilizzo della plastica monouso nelle sagre e nelle feste svolte in paese nonché durante gli eventi e le riunioni che siano organizzati o patrocinati dal Comune. Previste, ancora, l’installazione di filtri di depurazione dell’acqua negli Uffici comunali e nella mensa scolastica, l’installazione di raccoglitori per piccoli oggetti di plastica e cartellonistica che inviti a non buttare plastica nell’ambiente e l’organizzazione di giornate straordinarie di pulizia delle aree verdi. Ampio spazio sarà dato, in quest’ultimo senso, anche alla collaborazione con i comuni limitrofi e con le associazioni ambientaliste per la pulizia del Fiume Pollina e all’organizzazione sul tema di campi di volontariato internazionale.

Di notevole rilievo, infine, l’iniziativa d’incentivazione della pratica del “vuoto a rendere”, con la prevista introduzione di una modifica al regolamento Tari che disciplini la procedura di certificazione degli esercenti che ricorrono alla stessa e che, a seguito delle opportune verifiche, possono ottenere degli sconti sulla tariffa dei rifiuti.
“Siamo orgogliosi – afferma il Capogruppo di minoranza Gaetano Scancarello – di avere portato il tema dell’eliminazione della plastica al centro del dibattito politico nel nostro paese. L’adesione di Geraci Siculo alla campagna Plastic Free è una tappa necessaria nello sviluppo e nel potenziamento delle politiche di sostenibilità ambientale da sempre portate avanti nel nostro Comune. Ci fa piacere avere riscontrato la condivisione della nostra proposta da parte dell’Amministrazione Comunale e del gruppo di maggioranza, che vogliamo ringraziare per l’apporto dato e il positivo confronto in commissione e in Consiglio. Abbiamo varato un importante provvedimento che farà di Geraci il primo comune delle alte Madonie a divenire “plastic free”, anticipando ciò che accadrà tra non molto tempo in virtù delle normative che sono in corso di emanazione. Adesso inizierà la fase attuativa delle varie misure che troverà il gruppo UniAmo Geraci sempre pronto a dare il proprio fattivo contributo”.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it