Il madonita Bruno Di Chiara miglior attore al Pigneto Film Festival

Mirella Mascellino

Cronaca - A Roma

Il madonita Bruno Di Chiara miglior attore al Pigneto Film Festival
Grande riconoscimento nel cortometraggio Pina

Il madonita Bruno Di Chiara miglior attore al Pigneto Film Festival

16 Luglio 2019 - 19:35

Grande riconoscimento per Bruno Di Chiara, al Pigneto Film Festival, come migliore attore, nel cortometraggio Pina, della regista russa, Julia Shuvchinskaya, attribuitogli dall’autorevole Giuria, presieduta da Renato De Maria, premiato sceneggiatore e regista di Paz, dal nome della famosa striscia creata da Andrea Pazienza e dagli altri componenti, autorevoli nomi del mondo del cinema e della critica: Stefano Lodovichi, Giorgio Gosetti, Maurilio Mangano, Liliana Fiorelli, Federico Palmieri e Nicola Parolini.

Questa la motivazione del premio, in cui l’attore madonita interpreta un cieco: “Per la naturalezza in cui è riuscito a trasportare il personaggio dall’inizio alla fine con la stessa intensità e verità”. Il Festival, alla seconda edizione, si è tenuto a Roma dal 30 giugno al 6 luglio, nel quartiere Pigneto, divenuto, per l’occasione, set cinematografico a cielo aperto. In concorso cinque autorevoli film-maker stranieri che hanno dato vita a cinque corti in gara per conquistare la Mostra del Cinema di Venezia. Inoltre, il corto in cui è protagonista e vincitore Di Chiara, è risultato Miglior Film assoluto, con questa motivazione: “Per avere raccontato con scelte poetiche coraggiose la storia di due solitudini che si fondono nel quartiere, regalando soluzioni visive efficaci ed emozioni vere.”, conquistando così la partecipazione alla 76esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica alla Biennale di Venezia.

Il corto sarà proiettato durante le serate al Lido di Venezia, dal 28 agosto al 7 settembre 2019, che vedrà così la partecipazione dell’attore di origine di Castellana Sicula. Il corto ha inoltre ricevuto il Premio Mymovie’s. Di Chiara, allievo della prima edizione della Scuola delle Arti e dei Mestieri dello Spettacolo del Teatro Biondo, diretta da Emma Dante, nelle vesti di Ulisse, nell’ Odissea movimento 1 e Odissea A/R, portata in scena in tutta Italia, nel 2016, per la regia della Dante, è dotato di un talento naturale, da vero fuoriclasse. Ha lavorato incessantemente in questi ultimi tre anni, facendo delle grandi esperienze e varie performance: nelle fiction “La mafia uccide solo d’estate”, “Il Cacciatore”, “Il Commissario Montalbano”; un importante ruolo, nel 2018, in Teatro con Morte di un commesso viaggiatore, di Arthur Miller, con l’esordiente regista, Francesco Scianna, già affermato attore. Da maggio a giugno è stato in scena, a Siracusa, nel coro della tragedia Elena, dall’opera di Euripide, tradotta da Walter Lapini, rappresentata per la 55esima Stagione dell’Inda, diretta dal regista Davide Livermore. La tragedia ha fatto record d’incassi, singolare, per la commistione di musica, teatro e danza, che hanno reso narrazione e interpretazione di grande potenza, con una scenografia suggestiva e originale. Elena, andrà in scena al Teatro Romano di Verona, a settembre.

Attualmente l’attore madonita sta lavorando al Teatro Massimo, in Winter Journey. Si tratta di una prima rappresentazione assoluta, allestimento del Teatro Massimo in coproduzione col Teatro San Carlo di Napoli, un’opera di Ludovico Einaudi, Colm Toibin e Roberto Andò, che firma pure la regia, in scena dal 4 all’8 ottobre, al Teatro Massimo di Palermo. Nel 2020, sarà in teatro, nello spettacolo di Leo Muscato, Tempo di Chet, con Paolo Fresu, sulla vita del trombettista Chet Baker. Lo vedremo anche sul grande schermo con Le sorelle Macaluso, di Emma Dante, tratto dall’omonimo successo teatrale della regista, con un cast che lo vedrà a fianco, tra le altre di Donatella Finocchiaro, nei panni di Marco, il fidanzato di Pinuccia(la Finocchiaro). Raggiunto al telefono Di Chiara  dice: “Penso sempre alle mie Madonie, le mie radici. Per me sono come l’Infinito di Leopardi”.

(ph Serafino Di Gangi)

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it