Geraci col vento in poppa, battuto anche lo Sporting Vallone

Michele Ferraro

Sport - Eccellenza A

Geraci col vento in poppa, battuto anche lo Sporting Vallone
Ai madoniti basta il gol di Sanyong per continuare la corsa paly off

Geraci col vento in poppa, battuto anche lo Sporting Vallone

01 Marzo 2020 - 18:46

Sporting Vallone – Geraci 0-1

Marcatori: Pt 26’ Sanyong

Sporting Vallone: Maugeri, Di Giovanni, Immesi, Palazzo, Furci (1’ st Candela), Pedro, Panepinto (16’ st Polito) (33’ st Galeoto), Speciale, Messina, Corbo, De Simone (45’ st Filippone). All.: Chiparo

Geraci: Ceesay, Scalisi (12’ st Di Maggio), Ferrara, Bognanni, Mar (21’ st Iannolino), Chiazzese, Saluto (17’ st Marsala), Bisogno, Sanyong (37’ st Cucchiara), Serio, Grimaudo A. (27’ st Velardi). All.: Grimaudo C.

Probabilmente la vittoria più importante di questo campionato per il Geraci. Già i tre punti ottenuti la scorsa settimana contro un ostico Pro Favara offrivano degli spunti di riflessione interessanti riguardo allo stato di salute della squadra. Ma vincere fuori casa contro un avversario diretto come lo Sporting Vallone, nel momento più delicato del campionato, può voler dire solo una cosa: il Geraci fa sul serio e punta dritto verso i play off. I ragazzi di mister Grimaudo hanno avuto lo straordinario merito di rendere pressoché inoffensivi i padroni di casa che, solo nei primi 10 minuti del secondo tempo sono riusciti a prendere in mano il pallino del gioco. Per tutto il resto della partita a dettare i tempi è stato il Geraci che, nel corso del primo tempo, dopo i tentativi andati a vuoto di Ferrara e Saluto, va in vantaggio con un gol di rapina di Sanyong. La prima frazione di gioco si chiude con il tentativo di Serio che va vicino al raddoppio. All’inizio del secondo tempo, come si diceva, la reazione dello Sporting Vallone, ma è un fuoco di paglia. Claudio Grimaudo comprende subito il momento di difficoltà dei suoi ed ancora una volta mostra una grandissima capacità di cambiare il corso degli eventi con indovinate sostituzioni: 5 cambi che, oltre a spezzare la partita, restituiscono vivacità alla manovra dei madoniti che portano a casa con tranquillità il bottino pesante di 3 punti. Quarto posto consolidato, in condominio con la Sancataldese, +8 dalla sesta in classifica, 3 punti guadagnati sull’Akragas ed uno sulla capolista Dattilo. Sabato prossimo il match casalingo contro il Cus Palemro sarà la prima di 6 finali che dividono la squadra del patron Francesco Giaconia da un traguardo storico.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it