Fondi ai comuni per i buoni spesa, oltre un milione di euro per le Madonie

Redazione

Cronaca - Emergenza coronavirus

Fondi ai comuni per i buoni spesa, oltre un milione di euro per le Madonie
Firmata ieri l'ordinanza della Protezione Civile che assegna 400 milioni ai comuni italiani

Fondi ai comuni per i buoni spesa, oltre un milione di euro per le Madonie

30 Marzo 2020 - 12:50

E’ stata firmata ieri l’ordinanza della Protezione Civile che assegna 400 milioni ai comuni italiani per gestire l’emergenza sociale per l’epidemia da coronavirus. Ne aveva parlato qualche giorno fa il premier Giuseppe Conte. Questi soldi vengono ripartiti in base alla popolazione (80%) e ai valori reddituali comunali (20%). Il contributo è destinato in particolare all’acquisizione di buoni spesa e di generi alimentari, o altri prodotti di prima necessità, da distribuire alle famiglie in difficoltà. Adesso, quindi, con l’arrivo di questi soldi (forse già accreditati dall’1 aprile), ogni comune è quindi autorizzato all’acquisto in deroga al codice dei contratti di buoni spesa utilizzabili per l’acquisto di generi alimentari o prodotti di prima necessità.

Tutte le amministrazioni, sia per procedere agli acquisti che per la distribuzione degli stessi alla cittadinanza, possono avvalersi dei vari enti del terzo settore. Spetterà invece all’ufficio dei servizi sociali il compito di individuare la platea dei beneficiari ed il corrispettivo contributo spettante ai vari nuclei familiari più bisognosi. Il contributo servirà in particolare ad aiutare chi maggiormente risulta esposto e in difficoltà nel soddisfare esigenze necessaria a seguito dell’emergenza epidemiologica causata dal covid-19,quindi persone che hanno perso il lavoro o che hanno dovuto chiudere il negozio e si trovano in difficoltà. Alle Madonie, sono stati assegnati complessivamente poco più di un milione di euro.

Ecco il dettaglio

  • ALIA – 33.649 €
  • ALIMENA – 18.281 €
  • ALIMINUSA – 11.189 €
  • BLUFI – 7.931 €
  • BOMPIETRO – 10.623 €
  • CACCAMO – 78.835 €
  • CALTAVUTURO – 36.089 €
  • CAMPOFELICE DI ROCCELLA – 64.846 €
  • CASTELBUONO – 73.903 €
  • CASTELLANA SICULA – 28.454 €
  • CEFALÙ – 107.366 €
  • CERDA – 50.705 €
  • COLLESANO – 36.011 €
  • GANGI – 57.939 €
  • GERACI SICULO – 14.168 €
  • GRATTERI – 8.174 €
  • ISNELLO – 12.930 €
  • LASCARI – 31.592 €
  • PETRALIA SOPRANA – 24.815 €
  • PETRALIA SOTTANA – 18.016 €
  • POLIZZI GENEROSA – 29.650 €
  • POLLINA – 25.152 €
  • SAN MAURO CASTELVERDE – 14.373 €
  • SCILLATO – 5.266 €
  • TERMINI IMERESE – 224.866 €

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it