Milan-Napoli, una classica che vale molto più di 3 punti

Redazione

Sport - Calcio

Milan-Napoli, una classica che vale molto più di 3 punti
Tra i big match di questo girone di ritorno c’è una delle classiche del campionato italiano

Milan-Napoli, una classica che vale molto più di 3 punti

04 Marzo 2021 - 09:25

Il momento decisivo del campionato di calcio sta per giungere. Abbiamo superato già da qualche giornata il giro di boa della Serie A 2020/2021 e i primi verdetti non sono così lontani. Che si tratti dello scudetto, della lotta per le posizioni europee, tra cui quella valida per l’accesso ai playoff della nuovissima Conference League, o della bagarre per non retrocedere. Tra i big match di questo girone di ritorno c’è una delle classiche del campionato italiano, una sfida sentitissima dai tifosi di entrambe le squadre, che darebbero qualsiasi cosa per vincerla: parliamo di Milan-Napoli.

I rossoneri stanno affrontando, sinora, un campionato ben al di sopra delle aspettative di inizio stagione. Specialmente se si pensa al posizionamento raggiunto lo scorso anno, ossia il sesto posto. La squadra di Stefano Pioli, infatti, ha condotto per gran parte del tempo la classifica della Serie A, attestandosi nelle posizioni di vertice sin da subito. Un rendimento frutto sia del bel gioco messo in campo dai milanesi, sia dalla straordinaria forma fisica e qualità di alcuni dei propri elementi migliori. Su tutti, ovviamente, Zlatan Ibrahimovic, che ha già raggiunto la doppia cifra come gol segnati nella massima serie italiana. Ma anche la difesa sta facendo al meglio il suo compito, riuscendo a regalare poche chance di andare in rete agli avversari. Nel periodo più recente un piccolo calo fisico c’è stato, specialmente nei big match contro Juventus e Inter, nei quali sono arrivate due sconfitte. Ma dati anche gli impegni europei in mezzo alla settimana, un rallentamento in questa fase della stagione ci può stare, senza, tra l’altro, che la classifica sia stata compromessa in maniera irrimediabile.

Dall’altra parte, invece, il Napoli sta facendo molta più fatica del previsto a trovare una certa costanza di risultati. Questo soprattutto a causa delle tante assenze che hanno falcidiato la squadra di Gennaro Gattuso. Le aspettative di inizio stagione, specialmente dopo l’investimento di 70 milioni per acquistare Oshimen dal Lille, erano completamente diverse. Le zone europee non sono così distanti, ma le avversarie stanno correndo tanto e non c’è molto spazio per commettere ulteriori passi falsi. L’eliminazione ai sedicesimi di finale di Europa League contro il Granada brucia ancora, ma potrebbe essere trasformata in un vantaggio per la corsa alle posizioni da Champions League, avendo meno impegni da onorare durante la settimana. Il potenziale della rosa partenopea, poi, è sempre di primissimo livello e questo potrebbe permettere a Insigne e compagni di rimontare in classifica nel finale di campionato, magari proprio a partire dallo scontro diretto contro il Milan a San Siro.

All’andata, lo ricordiamo, il match disputato allo Stadio Diego Armando Maradona finì 1-3 per i rossoneri, che espugnarono l’impianto campano grazie alla doppietta di Ibrahimovic e alla rete in pieno recupero di Jens Petter Hauge. A nulla valse il gol che momentaneamente riaprì la partita di Dries Mertens. Poco dopo la marcatura del belga, infatti, gli azzurri rimasero in 10 per l’espulsione dell’ex milanista Tiemoue Bakayoko. Per la sfida di ritorno, la squadra di Stefano Pioli risulta ancora favorita. Non ci sono dubbi su chi abbia i favori del pronostico. Chi conosce le statistiche del calcio, chi legge le quote dei bookmaker ed è appassionato di previsioni al punto da sapere cos’è un bonus scommesse non esita a descrivere il match come una sfida in leggera discesa per l’undici rossonero. Ma certamente gli uomini di Gattuso non resteranno a guardare.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it