Due errori penalizzano il Geraci, sconfitta per 4-1 a Canicattì

Michele Ferraro

Sport - Eccellenza A

Due errori penalizzano il Geraci, sconfitta per 4-1 a Canicattì
Risultato pesante per un Geraci privo di Bisgono, Saluto e Piazzese

Due errori penalizzano il Geraci, sconfitta per 4-1 a Canicattì

02 Febbraio 2020 - 20:43

Canicattì – Geraci 4-1

Marcatori: Pt 1′ Caronia A.; St 11′ Iannolino, 12′ Mater, 20′ Cascio, 30′ Caronia A.

Canicattì: Valenti (35′ st Valenti), Cammareri, Tedesco, Pira (15′ st Cascio), Di Mercurio, Maggio, Iezzi (15′ st Fiore), Greco, Matera (46′ st Filippone), Caronia A. (38′ st Calabrese), Caronia V.

Geraci: Ceesay, Scalisi (9′ st Marsala), Tarantino, Bognanni, Mar, Iannolino, Di Maria (28′ st Valenza), Di Maggio (39′ st Ferrara), Sanyong, Serio, Grimaudo (16′ st Pirrotta)

Arbitro: Buzzone di Enna

Il 4-1 è un risultato forse troppo pesante per quanto visto oggi al “Saraceno” di Ravanusa dove è andato in scena l’incontro fra Canicattì e Geraci. Non che i padroni di casa non meritassero la vittoria ma il pesante risultato è frutto di due grossolani errori in fase difensiva dei madoniti e di una buona componente di sfortuna per i ragazzi di mister Grimaudo che arrivano all’appuntamento contro il forte avversario privi di tre elementi fondamentali come Bisogno, Saluto e Chiazzese. La partita si mette subito in salita per il Geraci,  pronti via ed il Canicattì va subito in vantaggio con Angelo Caronia che sfrutta l’errore di Scalisi in fase di copertura. Il difensore geracese passa la palla di testa a Ceesay ma il tocco è troppo debole e consente al cinico attaccante biancorosso di beffare l’incolpevole portiere. Dieci minuti dopo il Geraci va vicinissimo al pareggio con l’incursione in area di Sanyong che supera in velocità l’esperto difensore Maggio ma, giunto da solo davanti a Valenti, l’attaccante geracese non riesce ad inquadrare lo specchio della porta, buttando la palla sopra la traversa. Poco altro nel primo tempo, il match si riaccende nella ripresa. Al 56′ il Geraci agguanta il pareggio grazie all’incursione offensiva di Iannolino ma la gioia per il pareggio dura davvero poco perchè appena un minuto dopo Matera porta nuovamente in vantaggio i biancorossi, complice un’altro errore in disimpegno, questa volta di Mar. Al 65′ il neo entrato Facundo segna il gol del 3-1 sfruttando al meglio il preciso assist di Tedesco. Al 70′ miracolo di Valenti, il portierone poco prima di uscire si esibisce in una grandissima parata sul tiro a botta sicura di Sanyong. Sventato il gol del 3-2 che poteva riaprire la partita il Canicattì la chiude al 76′ con il secondo gol personale di bomber Angelo Caronia che consegna al tabellino il risultato finale di 4-1.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it