Colpita da un’elica, gli amici lanciano un crowdfunding per restituirle il sorriso

Michele Ferraro

Cronaca

Colpita da un’elica, gli amici lanciano un crowdfunding per restituirle il sorriso
La raccolta fondi, in pochi giorni, ha già superato i 10 mila euro

Colpita da un’elica, gli amici lanciano un crowdfunding per restituirle il sorriso

28 Agosto 2020 - 16:48

Due studenti di medicina, Cecilia Davini e Ludovico Belluardo, hanno lanciato un crowdfunding sulla piattaforma buonacausa.org con l’obiettivo di aiutare la giovane Gabriella Abbate, vittima pochi giorni fa di un grave incidente in barca.

Lunedì 17 agosto 2020, a Cefalù, Gabriella Abbate durante una gita in gommone ha avuto un terribile incidente (LEGGI QUI LA NOTIZIA)  che le ha causato fratture multiple del massiccio facciale: orbita oculare, osso mascellare, mandibola, osso etmoide, osso frontale, con lesione al nervo ottico. In più ha riportato le fratture di rotula, femore, nonché multiple ferite lacero-contuse e chiaramente un incredibile shock fisico ed emotivo. La nostra Gabriella è ricoverata ad oggi e lo sarà per molto tempo, ha già subito due interventi per la stabilizzazione e la ricostruzione parziale delle ossa del viso ma ne dovrà subire altrettanti, senza contare i mesi di riabilitazione, la ricostruzione dentale e altri interventi sanitari che ora nemmeno riusciamo ad immaginare. I rischi che corre riguardano sicuramente la funzionalità oculare e masticatoria.

“Subito il nostro pensiero pratico si è unito alla grandissima commozione – scrivono nella pagina dedicata alla raccolta fondi Cecilia e Ludovico – i nostri cari amici necessitano di più di una parola di conforto! Le condizioni economiche di tutti, causa crisi economica, non sono assolutamente le migliori e per la famiglia Abbate si prospettano delle spese sanitario-riabilitative davvero ingenti. Questa situazione economica preoccupa tutti noi perché il nostro primario interesse è poter garantire, nei mesi che verranno, una buona assistenza a Gabriella. Sicuramente il processo riabilitativo sarà lungo e costoso, senza contare gli spostamenti della famiglia, le ore di lavoro perse per l’assistenza, i farmaci, non ultime le spese legali. Per questi motivi ci appelliamo alla vostra generosità e al vostro affetto per queste persone splendide, insieme possiamo farcela! Le donazioni sono gratuite, senza costi aggiunti e potete donare qualsiasi cifra vi sembri appropriata. Abbiamo legato a questa raccolta fondi un conto PayPal creato appositamente e il codice IBAN è direttamente intestato ad Anna Abbate, sorella di Gabriella. La piattaforma Buonacausa non trattiene alcuna somma e il ricavato è interamente devoluto alla famiglia. I 2000€ che vorremo raggiungere sono puramente indicativi, speriamo di superarli.” Speranza ben nutrita, infatti la raccolta ha appena superato i 10 mila euro ed adesso punta ad arrivare ad 11 mila.

Altre notizie su madoniepress

Autorizzazione del Tribunale di Termini Imerese N. 239/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana

Condirettore Responsabile Michele Ferraro

redazione@madoniepress.it